Accenni sul ciclo estrale del cane

Pubblicato il 03/06/2022 da Isabella Milani

«Nozioni basilari ma essenziali per riconoscere e gestire il calore della femmina. Le fasi del calore sono: proestro, estro, diestro e anaestro.»

Categorie: Allevatori, cani

Allevatori,cani: Accenni sul ciclo estrale del cane

Articolo a cura di Romina e Riccardo Origgi, allevatori di Rhodesian Ridgeback, con affisso riconosciuto ENCI/FCI Tenuta Ermitage

Che cos'è il "calore"?

Che cos’è il calore? È il segnale che la cagnolina è entrata nell’età adulta dal punto di vista fisico. Indica la fertilità del soggetto e la possibilità di dar vita ad una cucciolata. Compare normalmente (in base alla taglia del cane e la razza) tra il 6 e il 12 mese di vita e si ripropone circa ogni 6 mesi (nei lupi vi è un solo calore annuo). Il primo calore nelle femmine di Rhodesian Ridgeback si presenta normalmente tra gli 10 e i 12 mesi di età per poi proseguire ogni 7/8 mesi. Questa informazione è supportata da una ricerca elaborata fra 60 soggetti di nostro allevamento.

Il ciclo estrale o calore della cagna è suddiviso in quattro fasi: proestro, estro, diestro e anestro.
- Il proestro ha una durata variabile tra i 5 e i 20 giorni ed è caratterizzato dalla presenza di perdite vulvari emorragiche e vulva arrossata e edematosa. In questa fase la femmina attira le attenzioni dei maschi, ma non accetta la monta.
- L’estro ha una durata variabile tra i 3 e i 21 giorni e coincide col periodo in cui la femmina è disponibile all’accoppiamento. Anche in questa fase si riscontrano delle perdite vulvari, che di solito sono più chiare rispetto al proestro.
- Il diestro inizia quando la femmina smette di manifestare un comportamento estrale, cioè quando non accetta più il maschio. In questa fase le perdite vulvari sono in genere cessate. La durata del diestro può variare da 50 a 80 giorni. 
- L’anestro rappresenta il periodo di riposo dell’attività ovarica e dura in media 3-5 mesi, ma può variare tra i 2 e i 10 mesi o anche più (Concannon et al., 1975; De Gier et al., 2006; Concannon, 2009). 

Da un punto di vista ormonale, il ciclo estrale della cagna è regolato dagli stessi ormoni sessuali che influenzano il ciclo riproduttivo della donna. Contrariamente agli esseri umani i calori nei cani si manifestano per tutta la vita della femmina che non presenta menopausa e pertanto non cessano con la vecchiaia. 

Come accorgersi del calore

•  La femmina ha delle leggere perdite vaginali sanguinolente per i primi 9-10 giorni
• Urina molto frequentemente ma solo poche gocce alla volta e, spesso, alzando uno degli arti posteriori come un maschio
• Gioca volentieri con altri cani sia maschi che femmine e anche con i proprietari, presentando atteggiamenti di monta
• La vulva s'ingrossa e la cagna si lecca frequentemente
• Il comportamento della cagna cambia può diventare nervosa e irascibile 

Come gestire il cane nel periodo di calore?

- Non lasciare mai la femmina da sola o incustodita in cortile, si rischia che attiri (anche da qualche km) maschi attratti dal suo odore.
- Passeggiate solo al guinzaglio. Per quando valido ed efficace possa essere il vostro addestramento l’istinto naturale potrebbe avere il sopravvento e indurre il cane a scappare in presenza di un cane maschio.
- Il calore non porta in sé solo cambiamenti fisici ma anche emotivi, sarebbe buona cosa dedicare un po’ di attenzioni extra alla vostra cagnolina, sentirsi coccolata la farà sentire più al sicuro e serena. Tuttavia, è importante non esagerare e non sfociare in iperprotezione che genererebbe solo ansia nel cane.

Esercizio o riposo?

Le risposte fisiche sono soggettive, alcuni cani diventano indolenti e pigri altri irrequieti e nervosi. In linea generale cercate di assecondare il desiderio di riposo ove questo si presentasse e mantenete un programma di attività fisica leggera ma costante.

Alimentazione durante il calore

È normale che una cagna in calore abbia meno appetito e mangi meno del solito o che rifiuti le crocchette che mangiava sino al giorno prima. Si potrebbe provare a variare la dieta inserendo alimenti freschi, pollo e riso bolliti stimolando l’appetito del cane. (Sempre che non siano presenti delle intolleranze - in tal caso consultare il veterinario).
Lasciare sempre acqua fresca a disposizione. 

Romina e Riccardo Origgi

Cerchi un cucciolo di cane?

  • Trovalo fra i cuccioli di cane pubblicati da allevamenti selezionati
  • Consulta l'elenco di allevamenti selezionati di cani e prenota un cucciolo
  • Scopri tutte le caratteristiche del cane

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: