Il Cairn Terrier, specifiche di morfologia e caratteristiche - parte 3

Pubblicato il 13/12/2022 da Isabella Milani

«Lo standard e le caratteristiche del piccolo Cairn Terrier, razza di origine scozzese che ha in sé grinta e temperamento oltre alla simpatia del suo aspetto fisico.»

Categorie: Allevatori, Cani Taglia Piccola

Allevatori,Cani Taglia Piccola: Il Cairn Terrier, specifiche di morfologia e caratteristiche - parte 3

Articolo a cura di Alberto Marengoni, allevatore e intestatario dell'affisso Dark Lane, giudice ENCI-FCI, docente ENCI per educatori cinofili. alberto.mare@gmail.com

segue: Approfondimenti dello Standard del Cairn Terrier

Il posteriore deve presentare una coscia ben muscolosa e raggi ossei piuttosto lunghi. Le angolazioni devono essere tali da conferire all'insieme un aspetto armonico, privo di esasperazioni e soprattutto una buona propulsione e resistenza. Visto lateralmente in un posteriore corretto la verticale passante per la punta della natica, dovrebbe cadere appena davanti alla punta del piede. Come per la quasi totalità delle razze canine la testa e soprattutto l'espressione rappresantano un elemento fondamentale di tipicità. Lo standard descrive la testa come “piccola anche se proporzionata al corpo”. Sicuramente nel Cairn la testa non deve apparire così importante come negli altri terrier derivanti dallo stesso ceppo come ad esempio lo Scottish Terrier, ma se rapportata alla proporzione di 4/10 (rispetto all'altezza al garrese) ricercata in altre razze mesomorfe, questa risulta perfettamente in armonia con la massa complessiva. 

Il profili superiori sono rettilinei e debbono tendere al parallelismo. Un buon cranio, come si evince dalla distanza delle orecchie, deve presentare, nel soggetto adulto, un diametro trasversale maggiore del 50% della lunghezza totale della testa. Questa caratteristica, abbinata ad un salto naso frontale marcato, anche se non troppo brusco, fa si che gli occhi risultino piuttosto distanziati e in posizione sub frontale. A prescindere dalla forma dell'occhio, dalla sua dimensione e colore, lo sguardo deve essere intenso ed esprimere determinazione. Il muso, che va restringendosi gradatamente verso il tartufo deve presentarsi piuttosto “pieno” nella regione sub orbitale e la dentatura regolare e ben sviluppata. La canna nasale, soprattutto nelle femmine, deve essere di lunghezza inferiore a quella del cranio, senza tuttavia apparire troppo corta.

La verifica di una buona costruzione generale rimane, in ogni caso, l'analisi del movimento, anche se è ovvio che in sede espositiva l’andatura non può che essere il trotto. A prescindere dal fatto che la correttezza degli appiombi è cosa sempre importante, visto lateralmente, un Cairn ben proporzionato, che  adotta un'andatura (non forzata) al trotto, dovrebbe esprimere una falcata ampia senza che l'orma del posteriore oltrepassi necessariamente quella anteriore. 

Cerchi un cucciolo di Cane Taglia Piccola?

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: