Il Dogue de Bordeaux, origini, carattere, cure e morfologia

Pubblicato il 29/01/2019 da Isabella Milani

«Il Dogue de Bordeaux è uno dei cani francesi più antichi che ha rischiato l'estinzione durante la seconda guerra mondiale. Ha un aspetto imponente ed un carattere forte e dominante ma nello stesso tempo è docile, equilibrato e molto affezionato al proprietario e alla famiglia.»

Categorie: Allevatori, Dogue de Bordeaux

Allevatori,Dogue de Bordeaux: Il Dogue de Bordeaux, origini, carattere, cure e morfologia

Mirko Cattaneo, allevatore e selezionatore con affisso Infinity Red Giant, presenta la razza, le origini, le cure e la morfologia del Dogue de Bordeaux www.infinityredgiant.it

Le origini del Dogue de Bordeaux

Il Dogue de Bordeaux è uno dei cani francesi tra i più antichi, la sua discendenza probabilmente è dagli Alani, in particolare, dall’Alano vautre di cui Gaston Phebus (o Febus) Conte di Foix disse, nel XIV secolo, nel suo Libro di Caccia  disse "il suo morso è talmente forte addirittura più di tre levrieri".

La parola "dogue" apparve alla fine del XIV Secolo. A meta’ del XIX Secolo, questo cane antico, era conosciuto solo in Aquitania. Erano utilizzati per la caccia alla grossa selvaggina (cinghiale), ai combattimenti  (regolamentati), alla guardia di case o di bestiame, al servizio di macellai. 

Nel 1863, ebbe luogo a Parigi, al Giardino Botanico, la prima esposizione cinofila francese. I Dogue de Bordeaux erano iscritti a questa manifestazione col loro attuale nome.

All’origine del Dogue attuale sono esistiti differenti tipi: tipo tolosiano, tipo parigino, tipo bordolese


Origini del Dogue de Bordeaux

La razza, che aveva particolarmente sofferto durante le due Guerre Mondiali, al punto di essere in pericolo d’estinzione, dopo la seconda guerra mondiale (1939-1945) riprese lo sviluppo negli anni ’60.

Il carattere del Dogue de Bordeaux

Le varietà di questa razza si distinguono per il colore della maschera, che può essere nera o rossa. Il Dogue de Bordeaux è un cane capace di intimidire vista la sua mole e il peso, le sue ottime qualità come cane da guardia e in passato anche di cane da caccia all’orso.

Oggi il carattere del Dogue de Bordeaux è stato attraverso la selezione reso sempre meno aggressivo in un carattere docile ed equilibrato, molto affezionato al padrone e di grande pazienza con i bambini e la famiglia. Si tratta infatti di un cane con spiccato senso della territorialità predominanza

Calmo, un po’ sedentario pigrone, amichevole con ogni membro della famiglia, il Dogue de Bordeaux è sempre allerta vigile intimidatorio e senza paura contro gli estranei a protezione della famiglia e del territorio.

Allevamento Dogue de Bordeaux Infinity Red Giant

Per essere sicuri che ci sia il rapporto giusto tra il cane e il padrone è bene comunque affermare la propria leadership abbastanza presto, sempre con dolcezza e senza mai fare ricorso a maniere brusche.

Il Dogue de Bordeaux è comunque anche un ottimo cane "da interni" e anche se non ha uno spazio gigantesco a sua disposizione sa adattarsi senza particolari problemi. In sostanza, l’importante per uno di questi molossoidi è stare più tempo possibile con il proprio padrone, anche in uno spazio limitato, piuttosto che avere ettari di terreno a propria disposizione ma passare fondamentalmente il tempo da solo e molto importante se vive in appartamento fare lunghe passeggiate almeno due /tre volte al giorno in modo che la sua grossa mole possa sfogare la sua potenza e tenersi in esercizio.

Mirko Cattaneo

Cerchi un cucciolo di Dogue de Bordeaux?

Commenta questo articolo: