Le razze di cani che sono facili da pulire

Per alcune razze basta una semplice spazzolata; altre richiedono un bagno, una tosatura regolare e altre accortezze solo per rimanere puliti e sani. Considera se hai il tempo e la pazienza per un cane che ha bisogno di un sacco di attenzioni o denaro sufficiente per pagare qualcun altro per farlo. La cute dei cani si sporca come quella degli esseri umani e quindi va lavata. Ogni tipo di cane necessita di una specifica manutenzione, per esempio i cani a pelo lungo avranno senza dubbio il bisogno di avere delle cure regolari e costanti. Ma non deve essere solo il pelo ad essere lavato, ma anche le orecchie, le zampe, le unghie e i denti hanno bisogno di essere puliti. Un cane pulito è sicuramente più sano e potrà rotolarsi per tutta casa senza problemi.

Cerchi l'opposto? Vai alle razze che le razze di cani che sono meno facili da pulire

I cani che non occorre pulirli

Torna sopra
VALUTA!

Non ha necessità di toelettatura salvo le normali sessioni.

Come detto, il Bull Terrier ha un mantello corto e lucido che non ha bisogno di importanti sedute di toelettatura. I bagni saranno effettuati alla bisogna e le spazzolate con un guanto togli-pelo saranno settimanali. Durante la toelettatura saranno ispezionatigli occhi, le orecchie e il cavo orale.

VALUTA!

Il suo bel pelo si mantiene pulito facilmente

Una delle qualità di degli American pitbull terrier è la facilità con cui si può tenerli puliti. Il loro bel pelo corto e lucido non necessita di cure particolari, e per mantenerlo bello basta spazzolarlo, senza bisogno di toelettature professionali troppo ripetute nel tempo. Basta un bagno ogni tanto per mantenere il vostro cane pulito e profumato, senza altri accorgimenti.

VALUTA!

Facile da pulire

Essendo un cane che adora agire all’aperto e in zone relativamente selvatiche, il Weimaraner può andare incontro a particolari necessità relativamente alla pulizia. I punti che il proprietario avrà cura di controllare quotidianamente per evitare spiacevoli sorprese sono: il muso, gli occhi e le orecchie, le zampe e gli spazi interdigitali, il collo e la zona anale. Bisogna soprattutto controllare che non abbia parassiti, come zecche e pulci.

I cani che si sporcano poco

Torna sopra
VALUTA!

Piuttosto facile da tenere pulito

L' Alano tende a perdere il pelo ma questo non è un grande problema se viene spazzolato regolarmente. Questo gigante dal mantello fine e setoso è piuttosto facile da pulire e non richiede cure particolari. Comunque le orecchie, gli occhi e la bocca, vanno controllati e puliti per evitare infezioni. Se non si dispone di un ambiente adatto, bisognerà rivolgersi a una struttura professionale per la toelettatura.

VALUTA!

E'molto facile da tener pulito

L’ American Staffordshire è un cane con cui si riesce a mantenere un elevato standard di pulizia. Vantaggioso è il mantello molto corto in tutte le zone del corpo. Una spazzolata alla settimana e un bagno alla bisogna saranno un toccasana per il suo mantello.

VALUTA!

Da toelettare settimanalmente

Data la sua taglia medio piccola, la toelettatura è di semplice esecuzione. Il bagno sarà fatto alla bisogna e settimanalmente il mantello sarà ravviato con un cardatore per togliere il pelo morto. Durante le sedute di spazzolatura, ci si accerterà dello stato di pulizia delle orecchie, del cavo orale, degli spazi interdigitali e degli occhi.

VALUTA!

Poche attenzione per la sua pulizia generale

La pulizia dell’Australian Shepherd è molto semplice e non è richiesto l'intervento di un professionista. Il bagno sarà effettuato alla bisogna e la spazzolatura, soprattutto nelle zone frangiate, si espleterà almeno una volta alla settimana. Si intensificherà l'uso del cardatore durante i periodi di muta.

VALUTA!

Si può tenere pulito con poco impegno

Questi cani dal bel mantello corto non richiedono grandi cure, e basta spazzolarli con una certa regolarità (specialmente a primavera e a fine estate, quando fanno la muta più abbondante) e fargli un bagno ogni tanto per averli sempre belli e puliti. Ricordatevi di controllare piuttosto spesso le grandi orecchie, che potrebbero ospitare dei parassiti o essere infiammate.

VALUTA!

Toelettatura semplice che non richiede grande impegno

Il Bichon à poil frisé ha gli orecchi cadenti, ben ricoperti di lunghi peli finemente arricciati. Il pelo del corpo forma riccioli a cavatappi fini, serici, molto allentati, che sembrano il mantello della capra della Mongolia. Il colore è bianco puro. La toelettatura del Bichon è molto semplice e non richiede una particolare acconciatura, salvo per i soggetti da esposizione che devono essere scolpiti a forbice. Settimanalmente saranno sottoposti ad attenta ispezione le orecchie, gli occhi, gli spazi interdigitali e il cavo orale.

VALUTA!

Non ha bisogno di un grande impegno per la pulizia

Il Boston Terrier, con il suo pelo corto e fine non ha necessità di grande impegno per la pulizia. Basterà passarlo con un panno per lucidarlo e fargli un bagno alla bisogna. È necessario invece tenere controllati gli occhi, le orecchie e il cavo orale per assicurarsi che non ci siano infiammazioni o infezioni in atto.

VALUTA!

Ottima facilità di pulizia

Le attenzioni da dedicare al Bouledogue Francese, sono relative e non si caratterizzano per eventi particolarmente probanti durante la giornata. Il proprietario di un cane di questa razza dovrà prestare attenzione a momenti chiave che sono rappresentati dai dopo pasto o alla sgambata quotidiana, in zone sensibili come il muso e la zona della coda. Una passata con il guanto rimuovi-peli una volta alla settimana e un bagno alla bisogna manterranno il Bouledogue in perfetta forma e pulizia.

VALUTA!

Facile da pulire e tenere pulito

Il Boxer può contare sulla semplicità nella pulizia quotidiana garantita da un mantello raso che può essere tenuto in splendida forma con minimo impegno. Un vantaggio in termini di tempo in cui il proprietario dovrà spendersi nel trovare un momento per la sua periodica toelettatura. Indispensabile, ovviamente, la necessità di monitoraggio degli occhi, bocca e interdigitali e durante i periodi nei quali potrebbero essere presenti i parassiti.

VALUTA!

Le cure settimanali daranno splendore al suo mantello

Il pelo relativamente corto del Bracco Italiano è un grande vantaggio per il mantenimento perfetto del mantello. I bagni saranno effettuati alla bisogna. Settimanalmente verranno ispezionate le orecchie, gli occhi e le parti interdigitali, oltre che il cavo orale per assicurarsi che non ci siano infezioni o infiammazioni. Una buona spazzolata giornaliera di qualche minuto e una passato con il guanto togli peli manterranno pulito il suo mantello e ne aumenteranno la lucentezza.

VALUTA!

Buona facilità nella pulizia

Vanno ovviamente garantite le toelettature periodiche e l’attenzione quotidiana in determinate zone del corpo. Bisogna, quindi, controllare la zona della bocca dopo i pasti, e la zona della coda dopo l’uscita quotidiana oltre alla ispezione delle orecchie almeno settimanalmente. Un bagno alla bisogna e l'uso del guanto rimuovi peli o del cardatore manterranno il mantello e la pelle tersi e ben curati.

VALUTA!

Non richiedono particolari toelettature

Questa razza ha un mantello dal pelo corto e aderente al corpo. Per questo è molto facile da pulire e non richiede particolari toelettature. Basta spazzolarlo una volta alla settimana per mantenere bello e in ordine il suo mantello.

VALUTA!

Un ottima alimentazione aiuterà le ghiandole a secernere l'odore

La cura del mantello del Cane Corso non richiede grande attenzione. È sufficiente qualche bagno e delle spazzolate per mantenerlo al meglio. Bisogna però porre particolare attenzione all'alimentazione poiché il Corso possiede delle ghiandole sebacee che, a secondo dell'alimentazione, fan sì che il cane abbia un odore particolare che, come detto, non riguarda l'igiene.

VALUTA!

Poca necessità di pulizia

La toelettatura non è una fase impegnativa nel Carlino. Basterà una buona spazzolata settimanale e un passaggio di un guanto rimuovi peli per mantenere il pelo lucido e in buone condizioni. Una particolare attenzione va posta agli occhi che devono essere detersi più volte al giorno e va tenuta sotto controllo la lacrimazione. Una volta alla settimana si controlleranno le orecchie perché non ci siano irritazioni o infiammazioni.

VALUTA!

Elevata facilità di pulizia con attenzione alle zone sensibili

Il mantello del Chihuahua è a pelo lungo o a pelo corto. Per tutte e due le varietà, la toeletta è sicuramente molto semplice, seppur deve essere sempre garantita. Una spazzolata, con una spazzola morbida per il corto e un piccolo cardatore per le frange del lungo, sarà sufficiente a garantire una perfetta pulizia alla quale sarà aggiunta un bagno alla bisogna. È necessario, inoltre, assicurarsi che le orecchie e gli occhi e la zona anale siano sempre impeccabili.

VALUTA!

Va spazzolato una volta alla settimana

Tenere pulito un Dobermann è davvero molto facile. Basta spazzolarlo una volta a settimana per tenere sotto controllo la perdita del pelo, e ispezionare le orecchie, il cavo orale e gli occhi. A parte questo, non sono necessarie toelettature professionali e il bagno va fatto una volta ogni tanto.

VALUTA!

Si pulisce facilmente, ma attenzione agli occhi

Il mantello del dogue de Bordeaux è una delle sue caratteristiche fisiche più notevoli: è corto, gradevole al tatto e solitamente di uno stupendo colore leggermente dorato. Nonostante perda molto pelo, è facile da pulire perché basta spazzolarlo regolarmente. Non richiede toelettature particolari. Bisogna però prestare attenzione agli occhi di questo cane, perché possono essere vulnerabili alle irritazioni e alle infezioni. Settimanalmente vanno controllate le orecchie e il cavo orale perché non abbiano irritazioni o infiammazioni.

VALUTA!

Una spazzolata settimanale lo manterrà in ottima forma

Come si può ben immaginare, essendo un cane dal pelo fitto e piatto con solo delle frange lunghe sugli arti e sulla coda, una spazzolata settimanale e un bagno alla bisogna manterranno il Flat in ottime condizioni. Nella sessione di toelettatura, si avrà l'accortezza di assicurarsi che i denti, le orecchie e gli occhi siano impeccabili e puliti.

VALUTA!

Si tiene pulito facilmente con spazzolate e un bagno ogni tanto

Tenere pulito un Labrador non è affatto complicato. Si tratta di cani dal pelo ruvido e spesso, che richiede poche cure. Basta spazzolarlo bene, specialmente nei periodi di muta, per mantenerlo bello. Consigliamo anche di fare un bagno alla bisogna, per rimuovere il pelo in eccesso e accelerare il periodo di muta .

VALUTA!

Cane in generale facile da tenere pulito

Ovviamente c'è una differenza tra le esigenze di pulizia del grande e peloso Levriero Irlandese e del Piccolo Levriero Italiano dal pelo raso. La maggior parte dei Levrieri hanno il pelo estremamente corto e non hanno praticamente bisogno di essere puliti. Per loro basta un bagno ogni tanto senza impegnarsi in toelettatura difficoltose. I Levrieri dal pelo più lungo sono molto più impegnativi.

VALUTA!

La spazzolata settimanale e il controllo di parti sensibili lo manterranno in perfetta forma

Il Lupo Cecoslovacco è un cane a pelo semilungo e come tale ha bisogno di spazzolate frequenti per limitare al minimo la perdita del pelo in casa. A parte questo però non ha esigenze di pulizia troppo impegnative, non richiede bagni frequenti e non è tra le razze più vulnerabili ai parassiti. La toelettatura settimanale consterà in una attenta spazzolata, controllo del cavo orale, delle orecchie e degli occhi, per assicurarsi che non ci siano infezioni o infiammazioni.

VALUTA!

Di facile pulizia

La particolarità del pelo del Bergamasco è quella di essere formata da boccoli e taccole. Il pelo non deve essere pettinato e non deve essere rasato. Il Pastore Bergamasco tende a non avere tartaro sui denti, perciò l'ispezione settimanale, riguarderà il cavo orale e le gengive. Gli spazi digitali e il corpo sarà ispezionato in estate, per evitare che ci siano dei forasacchi.

VALUTA!

Con un minimo di toelettatura si manterrà in ottime condizioni

Nonostante la colorazione del mantello, il Pastore Svizzero bianco è un cane molto pulito che non ha bisogno di particolari attenzioni di toelettatura. Una spazzolata settimanale e un bagno quando necessario saranno un toccasana per il suo mantello candido e per mantenerlo nelle migliori condizioni. Una particolare attenzione ai parassiti deve essere assicurata al cane nei mesi estivi, soprattutto per evitare che possano essere afflitti dalle patologie di cui i parassiti sono portatori. Il Pastore Svizzero bianco ha un mantello che viene definito come "autopulente".

VALUTA!

Massima facilità nella pulizia

Il mantello dello Zwergpincher è cortissimo ed è facile tenerlo in forma perfetta. Basterà ravviarlo con un rimuovi-peli per soddisfare le necessità di pulizia. Il bagno sarà effettuato alla bisogna. Settimanalmente saranno ispezionati gli spazi interdigitali, il cavo orale, gli occhi e le orecchie per assicurarsi che non ci siano infiammazioni o irritazioni in atto.

VALUTA!

Toelettatura molto semplice

Il mantello del Rhodesian è una delle sue caratteristiche fisiche più notevoli: è corto, gradevole al tatto e solitamente di uno stupendo colore che va dal color frumento chiaro al frumento rossiccio. È facile da pulire perché basta spazzolarlo regolarmente. Non richiede toelettature particolari. Settimanalmente vanno controllate le orecchie e il cavo orale perché non abbiano irritazioni o infiammazioni. Il bagno sarà effettuato alla bisogna.

VALUTA!

Facile da tenere pulito

Il Rottweiler è piuttosto semplice da toelettare. Bastano delle belle spazzolate regolari, specialmente durante il periodo della muta (in primavera e in autunno) e un bagno ogni tanto. Essendo un cane di media/grande taglia, diventa difficile lavarlo se non si hanno le attrezzature adatte perciò sarebbe meglio rivolgersi ad una struttura professionale.

VALUTA!

Ha necessità di essere strippato regolarmente

Lo Zwergschnauzer è una razza molto semplice da gestire riguardo la toelettatura. Servirebbe unicamente una spazzolata quotidiana per togliere la polvere e eventuali piccole perdite di pelo. Il proprietario avrà cura di ispezionare il cavo orale, le orecchie e gli occhi ogni giorno per assicurarsi che non ci siano infiammazioni in atto. Il mantello sarà regolato con lo stripping che il proprietario sarà in grado di effettuare dopo aver seguito le indicazioni dell'allevatore.

VALUTA!

Si tiene pulito facilmente

Questa razza si può tenere pulita davvero molto facilmente. Basta una spazzolata per rimuovere il pelo in eccesso durante il cambio di stagione, e un bel bagno ogni tanto per una pulizia più approfondita. Molto dipende anche da dove viene tenuto il cane (se in casa o all'aperto) e da quali attività compie (se viene usato come cane da compagnia o come cane da caccia).

VALUTA!

Si può tenere pulito in modo poco impegnativo

Sulle necessità di pulizia dello Shar Pei ci sono molte leggende. Si dice che questo cane abbia bisogno di essere continuamente pulito tra le pieghe della pelle e che abbia una grande tendenza a sporcarsi. In realtà le pieghe degli adulti sono meno pronunciate di quanto si pensi e sono pieghe mobili, che non tendono ad accumulare lo sporco. Meglio invece ogni tanto tenere pulite quelle attorno al muso, specialmente nei cuccioli. Per il resto richiede bagni alla bisogna e una spazzolata settimanale, oltre all'ispezione degli spazi interdigitali, degli occhi e del cavo orale.

VALUTA!

Necessità di pulizia al di sotto della media

Anche se lo spitz è un animale che tende a prediligere ambienti piuttosto puliti nei quali poter interagire, è sempre indispensabile poter avere un occhio di riguardo verso quelle che sono le caratteristiche zone sensibili di un cane. È utile, quindi, controllare con cadenza quotidiana le condizioni di pulizia della bocca e della coda dopo i pasti e dopo ogni uscita quotidiana. In maniera singolare è, invece, più rara la necessità di controllare il mantello che tende, nonostante il colore ed un pelo piuttosto folto, a tenersi relativamente pulito. Il peso relativamente basso (27 kg max.) agevola notevolmente il prezzo della toelettatura per questa razza (20€).

VALUTA!

La pulizia è di facile gestione

Lo Spitz Finnico è un cane con un mantello di media lunghezza, più lungo e duro sulle spalle. La pulizia è di facile gestione perché basterà assicurargli una spazzolata settimanale con una spazzola rigida o, ancor meglio, con un cardatore perché il mantello sia in ottime condizioni. Verranno, nel contempo, ispezionati il cavo orale, gli occhi e le orecchie per assicurarsi che non ci siano infiammazioni o infezioni in atto. Il bagno sarà effettuato alla bisogna.

VALUTA!

Facile da tenere pulito grazie al mantello molto corto

Il mantello dello Staffy è come dicevamo corto e fine ed è molto facile mantenerlo pulito e luminoso. Basta spazzolarlo settimanalmente per rimuovere il pelo morto. Questa razza non ha particolari altre esigenze di pulizia se non che il controllo delle orecchie, della bocca e degli occhi.

VALUTA!

Necessita solo di attenzioni settimanali

Nonostante l’aspetto piuttosto “delicato”, dal punto di vista fisico e del mantello, il Volpino Italiano non ha particolare bisogno di cure per quanto riguarda la sua pulizia. Difficilmente tende a sporcarsi in maniera visibile. Un punto a favore per il Volpino Italiano che nonostante i colori del pelo è in grado di mantenere la sua naturale lucentezza. Un bagno alla bisogna e le spazzolature settimanali saranno la sicurezza di una pulizia efficace.

VALUTA!

Elevata facilità nella pulizia

Nonostante l’aspetto piuttosto “delicato”, dal punto di vista fisico e del mantello, il Pomerania non ha particolare bisogno di cure per quanto riguarda la sua pulizia. Difficilmente tende a sporcarsi. Un punto a favore per il Pomerania che nonostante i colori del pelo è in grado di mantenere la sua naturale lucentezza. Un bagno alla bisogna e le spazzolature settimanali saranno la sicurezza di una pulizia efficace. Nel contempo si ispezioneranno gli occhi, le orecchie, la zona anale e il cavo orale oltre agli spazi interdigitali.

VALUTA!

Stripping e cure settimanali mantengono bene il mantello

Il West Highland White Terrier ha un pelo duro che per essere ben toelettato ha bisogno di una particolare cura del "taglio" del pelo, chiamato stripping. Lo stripping mantiene della giusta durezza il pelo del Westie e deve essere eseguito da una persona capace di gestire questo particolare accorciamento. L'alternativa potrebbe essere la tosatura, che ha però un impatto non soddisfacente poiché il pelo duro non ricrescerà, lasciando il cane ricoperto di solo sottopelo. Il bianco candido del mantello è di facile gestione. Si deve ravviare settimanalmente il pelo con un cardatore e il bagno alla bisogna.

Sei un allevatore di una razza non presente nel nostro elenco? Aiutaci a inserire nuove schede delle razze. Inviaci le tue schede da qui e vedrai comparire il link al tuo allevamento sulla firma della tua scheda.