Le razze di cani che sono più silenziose

Alcune razze abbaiano più spesso di altre. Quando si sceglie una razza, pensa a come il cane vocalizza - con l’abbaio o l’ululato - e con quale frequenza. Se stai considerando un cane da caccia, troveresti il suo ululato musicale o esasperante? Se stai pensando a un cane da guardia, una città piena di "stranieri" sospetti lo metterà in allerta permanente? Gli animali selvatici lo terranno in allerta? Vivi in un condominio con restrizioni di rumore? Hai dei vicini di casa permalosi? Un cane abbaia per protesta, perché vuole mangiare, per difendere il suo territorio, perché è eccitato, ha dei bisogni fisici o semplicemente per salutare.

Cerchi l'opposto? Vai alle razze che le razze di cani che tendono ad abbaiare

I cani che non abbaiano mai

Torna sopra
VALUTA!

Abbaia solo per difendere il territorio o il proprietario

Il Chow non abbaia molto, e in particolare non lo fa per esprimersi, ma per segnalare l'intrusione ne suo territorio. Si tratta di un cane riservato, come abbiamo già detto, che non è molto socievole ancor più con eventuali malintenzionati. Abbaia quando percepisce un pericolo e quando difende il suo territorio, cosa che gli viene molto naturale. Al suo segnale, il proprietario dovrebbe assicurarsi che non vi siano infrazioni.

VALUTA!

Abbaia solo quando serve

Il dogo argentino per questo tipo di comportamenti non è mai al di sopra delle righe. Ma cosa vuol dire essere al di sopra delle righe relativamente alla tendenza che può avere un cane nell’abbaiare o nell’ululare? Semplicemente che un animale adeguatamente addestrato in questo senso sa che tipo di reazione può avere in determinati contesti. Il dogo argentino è solito abbaiare o ululare, ad esempio, quando nota la presenza di un estraneo nelle vicinanze di casa. Senza mai strafare o diventare fastidioso. Da valutare un'assicurazione da guardia per cani di questa razza.

VALUTA!

Abbaia poco come segnale di avviso

La sua tendenza ad abbaiare è minima o dovuta a qualche disagio. Può essere utilizzato come cane avvisatore ma solo a quelle situazioni o rumori per lui non consueti. Non è consigliabile in zone di aperta campagna non porta alcun beneficio se tenuto fuori casa come cane da guardia. Nemmeno in casi limite dovuti a un preciso addestramento.

I cani che abbaiano raramente

Torna sopra
VALUTA!

Abbaia solo quando serve

Non è un abbaiatore, e fa sentire la sua voce nelle occasioni in cui vuole allertare il proprietario. Non risponde abitudinariamente al richiamo di altri cani ed è quasi sempre molto silenzioso. Nell'istante in cui avverte, sarebbe meglio assicurarsi di cosa sta succedendo.

VALUTA!

Abbaia poco e solo quando serve

L’intelligenza dell’Akita Inu gli permette di riconoscere i momenti e le necessità che li caratterizzano. Per questo è una razza in grado di essere perfettamente funzionale in casa. In questo contesto l’Akita è in grado di sviluppare reazioni come l’abbaiare o l’ululare, solo ed esclusivamente come segnale di richiamo per il proprietario nel caso in cui, ad esempio, si stia per avvicinare un estraneo nel suo territorio.

VALUTA!

Abbaia solo quando sente un pericolo

In genere silenzioso e poco portato per la guardia, l' Alano però può abbaiare quando percepisce un pericolo. E quando lo fa, si sente. La sua grande cassa toracica infatti rende ogni suono estremamente potente. Come dicevamo, però, non abbaia spesso.

VALUTA!

Abbaia poco e solo quando serve

Il Pastore Australiano non ha una propensione naturale all'abbaio, ma farà sentire insistentemente la sua voce nel caso di una infrazione della sua casa o di pericolo nei confronti di un famigliare o di uno dei componenti del suo nucleo animale. In questi casi è possibile che movimenti sospetti nei pressi della propria abitazione lo portino a cercare di richiamare l’attenzione del proprietario, abbaiando.

VALUTA!

Abbaia quando serve

Il vocalizzo del Bassotto non è comunque utilizzato irresponsabilmente. Abbaia quando ritiene ci sia la necessità. Tra le sue tante qualità, c'è anche quella di essere un ottimo guardiano avvisatore che segnala con l'abbaio l'arrivo di sconosciuti nel proprio territorio.

VALUTA!

Piuttosto nella media, abbaia quando serve

La tendenza del bichon ad abbaiare o ad ululare è strettamente legata all’utilizzo che questo ne fa. Quando un bichon è in casa è solito richiamare l’attenzione del proprio padrone per via di differenti situazioni, come può esserlo quella in cui l’animale va ad avvertire il padrone dell’avvicinarsi di uno sconosciuto nei dintorni di casa o il richiamo che questo sviluppa in determinate occasioni come può essere quella legata allo sviluppo di interazione quotidiana. Un'assicurazione per cani di razza bichon può essere una valida alternativa.

VALUTA!

Entra in azione solo quando serve

L’abbaio del Bobtail ha un caratteristico tono del tutto particolare e viene usato solo in caso di necessità. Quando un Bobtail abbaia è sicuramente meglio che il proprietario si assicuri che tutto sia a posto. Non ha alcuna tendenza ad ululare.

VALUTA!

Poca tendenza ad abbaiare o ululare

Questa razza non ha una grande tendenza ad abbaiare o ululare. Si tratta di un cane in genere tranquillo e silenzioso, che ama giocare ma che non usa particolarmente la voce. Durante il lavoro, potrebbe usare l'abbaio per esprimersi.

VALUTA!

Abbaia quando serve

Il suo abbaio si udirà solo in caso di necessità. Come già scritto, è un buon avvisatore e abbaierà per attirare l'attenzione del proprietario in caso ci fosse un estraneo o un'occasione che ritiene non abituale.

VALUTA!

Abbaia poco e solo quando serve

Nonostante la sua inclinazione a sviluppare un talento particolare verso la territorialità e, quindi, ad essere considerato come una razza generalmente piuttosto protettiva, non ama utilizzare ululati particolari o abbaiare per un lungo tempo. Proprio in ragione della territorialità è un ottimo candidato per essere un efficace avvisatore, ma non si produce in allarmi eccessivi e rappresenta, per questo motivo, un’ottima scelta come animale da appartamento o per la vita in condominio.

VALUTA!

Abbaia relativamente poco e solo quando serve

Così come molti altri cani anche il bovaro del bernese è solito sviluppare la tendenza ad abbaiare in determinate situazioni. Questo animale è abituato a convivere con gli esseri umani in ambienti piuttosto isolati o piuttosto selvaggi, e questo tipo di condizioni sono ideali per creare situazioni nelle quali l’animale ha necessità di richiamare l’attenzione del proprio padrone. l’intelligenza del bernese da equilibrio a questo tipo di reazioni, che in questo animale tendono a svilupparsi solo quando indispensabili. La natura di guardiano del bernese potrebbe rendere utile un'assicurazione per cani di questa razza.

VALUTA!

Abbaia sempre quando serve

Sia che si trovi nelle vicinanze del cortile ad interagire con il proprio padrone, oppure a scrutare l’avvicinarsi di un estraneo o di un animale sconosciuto, sia che si trovi in un luogo pubblico, magari alla presenza di altri animali piuttosto vivaci, il bull terrier è un cane che adora comunicare con il proprio padrone riguardo a qualsiasi cosa nei dintorni che ne attiri l’attenzione. È un cane che è solito abbaiare anche dentro casa per segnalare la presenza di uno sconosciuto in avvicinamento. È, quindi, un animale che spesso abbaia per questioni di pura utilità e mai per compiere un gesto fine a sé stesso. Questo aspetto può giustificare la stipula di un'assicurazione da guardia per questa razza.

VALUTA!

Abbaia poco e solo quando serve

Il Bulldog non ha tendenza ad abbaiare se non c'è motivo. Ha una guardia intelligente e si spende nell'avvisare quando è necessario ossia all'arrivo di sconosciuti o di altri animali nel proprio territorio. Non ha alcuna tendenza all'ululato. Quando si sentirà la sua voce modulata, sarà il caso però di assicurarsi del motivo.

VALUTA!

Abbaia solo quando deve avvisare il proprietario

Se un Montagna dei Pirenei abbaia, il proprietario si accerterà di cosa sta succedendo. Non è un cane abbaione, perciò se fa sentire la sua voce profonda, sicuramente sta succedendo qualcosa di non usuale. Avendo un abbaio roco e potente, verrà avvertito chiunque nei paraggi. E' un ottimo cane da guardia che abbaia solo alla bisogna.

VALUTA!

Non ha una spiccata tendenza ad abbaiare

Questa razza non ha una spiccata tendenza ad abbaiare o ululare. Il suo istinto di guardia non è molto sviluppato e accoglie gli sconosciuti per lo più scodinzolando. Inoltre, fa sentire la sua voce in occasione di momenti ludici.

VALUTA!

Ha una guardia attenta ed efficace

Il Dobermann non è un cane da guardia molto rumoroso, e tende ad abbaiare solo in presenza di estranei e di chiunque ritenga un pericolo. Non abbaia in genere per qualunque ciclista che passa per strada. Non ulula e non tende ad abbaiare per esprimersi.

VALUTA!

Tendenzialmente abbaia solo quando serve

Seppur il Golden Retriever non è considerato un cane da guardia, la sua indole bonaria potrebbe variare per difendere la sua casa e a sua famiglia. Potrebbe comunque essere un buon avvisatore e abbaiare in caso di infrazione al suo territorio.

VALUTA!

Abbaia solo quando serve

L'Hovawart non è sicuramente un abbaione. Avviserà, con la sua potente voce, in caso di intrusione nel suo territorio, ma imparerà fin da cucciolo a riconoscere ciò per cui bisogna allarmarsi e l'assoluta normalità. Ha una guardia attenta ma non rumorosa.

VALUTA!

Abbaia poco di solito

Poco chiassosi e in genere riservati e tranquilli, i levrieri non hanno una forte tendenza ad abbaiare e anzi sono solitamente piuttosto silenziosi. Alcune persone poco attente li considerano "freddi", o "snob", ma in realtà hanno semplicemente un carattere meno esuberante ed estroverso di altri cani. Con grande gioia dei vicini di casa.

VALUTA!

In genere abbaia poco e solo quando è necessario

La razza di Cane di San Bernardo non è nata per fare la guardia, come dicevamo, ma può essere addestrata a farlo e in generale rappresenta un efficacissimo deterrente contro i ladri. Di solito è un cane silenzioso e abbaia poco, ma quando lo fa la sua potentissima voce e la sua grande bocca riescono veramente a intimorire.

VALUTA!

Nella media o quando incuriosito

Facciamo riferimento, in questo senso, all’altro grande talento dello schnauzer gigante. Un ottimo cane da guardia in grado di riconoscere e segnalare il minimo movimento sospetto. Per questo motivo questo animale è spesso consigliato a quel padrone che, a buon bisogno, si trova a vivere in zone particolarmente isolate o in abitazioni con cortili adiacenti piuttosto grandi e vicini alla natura selvatica. La sua capacità di riconoscere “intrusi” o sconosciuti e fornire perentorio avvertimento è famosa nel mondo cinofilo. Per questa razza è consigliabile un'assicurazione appositamente stipulata.

VALUTA!

Abbaia quando è a caccia o quando fa la guardia

La voce del Segugio è particolarissima, diversa da quella degli altri cani. Non solo, ma le varie mute tendono ad avere un modo particolare di abbaiare, tanto che i cacciatori possono riconoscere la voce dei loro cani anche a grande distanza. Quando non caccia però questo cane abbaia poco, di solito solo quando fa la guardia.

VALUTA!

Abbaia, ovviamente, quando fa la guardia

Lo Shar Pei avvisa quando percepisce un pericolo o quando qualcuno di sconosciuto si avvicina. Può accogliere i vostri ospiti con un abbaiare notevolmente rumoroso. A parte quando fa la guardia, però, non tende ad abbaiare o ululare. Lo si sente insomma solo quando serve o quando pensa che serva.

VALUTA!

Guardingo e sospettoso verso chi si aggira nei pressi di casa

La natura piuttosto incline all’essere un cane in grado di recitare un ruolo da ottimo guardiano lo induce a richiamare l’attenzione del proprietario quando si trova in presenza di sconosciuti. Non è solito prodursi in ululati o abbaiare inutilmente, salvo quando gioca.

VALUTA!

È un ottimo avvisatore

In origine era il cane da guardia dei monaci tibetani e pertanto la sua indole è di non richiamare l'attenzione se non per avvisare un pericolo. L'abbaio è un modo per richiamare l’attenzione del proprietario in caso di "invasione" del proprio territorio. È un ottimo avvisatore che fa sentire la sua voce solo in caso di necessità.

VALUTA!

Grande controllo e capacità di apprendimento nell'utilizzo di questi segnali

Lo Spinone non ha tendenza ad abbaiare troppo. Il suo abbaio è forte e possente. Basterà insegnargli fin da cucciolo la buona educazione di non abbaiare per nulla e questi imparerà molto facilmente. Nel contesto di casa può risultare un ottimo guardiano, in grado di segnalare la presenza di sconosciuti o di animali nelle vicinanze. Un retaggio che deriva dalla sua grande passione per la caccia.

VALUTA!

Abbaia per segnalare un pericolo o per proteggere

Lo Staffordshire non è un cane molto rumoroso, che disturberà voi o i vostri vicini. Però è un cane che protegge la sua famiglia e che può essere usato per fare la guardia. In questo caso il fatto di abbaiare diventa il suo modo per segnalare un pericolo o per avvertire un estraneo. Non tende ad abbaiare per comunicare con altri cani.

VALUTA!

Abbaia quando è ncessario

Quando un Tibetan Mastif fa sentire la propria voce, il proprietario si recherà subito a vedere che cosa sta succedendo. Non abbaia mai senza una motivazione e non ha l'abitudine di rispondere ai richiami di altri cani, prendendo le sue decisioni se il caso di allertare il proprietario oppure no.

VALUTA!

Abbaia poco e solo quando serve

Il talentuoso Weimaraner è in grado di mostrare la capacità di fornire un buon supporto come cane da guardia. In generale questo cane è attratto dalla presenza di sconosciuti o dall’intrusione di qualche animale. Ogniqualvolta si presenti questo tipo di possibilità c’è il rischio che il Weimaraner si pronunci in un forte richiamo per il proprietario. Il Weimaraner potrebbe ululare in occasione di suoni di sirene o di campane.

VALUTA!

Ottimo padrone di casa e mai eccessivamente rumoroso

Il West Highland White Terrier di solito non abbaia senza motivo, anche se abbaiare gli piace molto. Usa però la sua voce soprattutto per avvertire dell'arrivo di qualcuno o se succede qualcosa di non consono. A volte rimbrotta per "colloquiare" con il proprietario.

Sei un allevatore di una razza non presente nel nostro elenco? Aiutaci a inserire nuove schede delle razze. Inviaci le tue schede da qui e vedrai comparire il link al tuo allevamento sulla firma della tua scheda.