Razze Carlino, Bolognese a confronto

Confronta le caratteristiche delle razze Carlino, Bolognese suddivise per adattabilità, salute, apprendimento, esercizio e costi di mantenimento. Trova la razza più adatta per te.

Aggiungi fino a tre razze per procedere al confronto


oppure sceglila dall'elenco razze cani

Sezioni a confronto:

Carattere e socialità

Carattere e temperamento

Alcuni cani lasciano correre un rimprovero severo girando le spalle, mentre altri hanno un carattere più sensibile e prendono molto a cuore anche un'occhiataccia. I cani con un basso livello di sensibilità, chiamati "accomodanti", "tolleranti" o "resilienti" riescono a gestire meglio una famiglia rumorosa e caotica, un padrone severo o che urla e uno stile di vita non regolare. Se hai bambini, fai molte feste, suoni strumenti o conduci una vita frenetica, scegli un cane con un temperamento forte.

×

Molto educabile e gentile nei modi

Lo Standard di razza lo definisce così: "Molto quieto, generalmente poco vivace. Creativo ma calmo molto fedele al suo proprietario ed il suo ambito". A discapito di essere calmo, gli piace giocare e divertirsi con la sua famiglia. Non è perciò un cane apatico e poco intraprendente, ma un cane riflessivo e piacevole d'avere come compagno di vita.

Vai alla scheda Bolognese ×

Di ottimo carattere e temperamento

Lo Standard di Razza descrive il carattere del Carlino con poche indicazioni ma di grande impatto: "Grande fascino, dignità e intelligenza. Umore sempre uguale, temperamento felice e vivace". Cosa si può dire di più? Il Carlino ha in realtà il fascino regale dei cani orientali, ma nello stesso tempo ha una espressione buffa che ricorda un po' un Arlecchino. La dignità e l'intelligenza sono delle sue preponderanti qualità. Non ha un carattere volubile, anzi, è pieno di temperamento e di gioia di vivere.

Vai alla scheda Carlino ×

Affettuosità verso la famiglia

Alcune razze tendono a essere più indipendenti e distaccate, anche se sono state allevate dalla stessa persona da quando erano cuccioli; altri instaurano un legame stretto con una persona e sono indifferenti a tutti gli altri; e alcuni fanno le feste a tutta la famiglia con affetto. La razza non è l'unico fattore che incide nei livelli di affetto; i cani che sono stati allevati all'interno di una casa con le persone intorno si sentono più a loro agio con gli esseri umani e instaurano più facilmente un legame. Avere un temperamento dolce e mansueto, non essere aggressivo ed essere affettuoso sono tutte le qualità di un cane adatto a vivere in famiglia.

×

Molto affettuoso verso la famiglia

L’affetto che il Bolognese è in grado di fornire ai membri della propria famiglia, è uno degli aspetti più apprezzati in questa razza. Il Bolognese si abitua velocemente alle persone della cerchia familiare. La quotidianità del Bolognese è fatta di interazione, un tipo di tendenza che favorisce l’integrazione e l’ambientamento a quelli che sono i ritmi e le caratteristiche dei componenti della famiglia.

Vai alla scheda Bolognese ×

Grande affettuosità verso la famiglia

Il Carlino è un campione di affettuosità. Non fa distinzioni nell'ambito della famiglia e rivolge la sua attenzione a tutti. Ha una simpatia e una docilità innate. Queste qualità possono essere apprezzate sia da un proprietario molto giovane sia dall'anziano. Il Carlino sa porsi sempre nel giusto modo e, per la famglia, è un cane da compagnia tra i più apprezzati.

Vai alla scheda Carlino ×

Amichevole con i bambini

Alcune razze sono più adatte a vivere con i bambini rispetto ad altre, rimarrai molto sorpreso nell’apprendere quali cani creano più facilmente un rapporto di amicizia con i bambini: i Boxer all’apparenza feroci, sono considerati buoni con i bambini, mentre i cani piccoli e scattanti come i Chihuahua non lo sono. Essere gentile con i bambini, essere abbastanza robusto per gestire i bambini dalla mano pesante e gli abbracci che essi possono dispensare e avere un atteggiamento indifferente verso le attività dei bambini e le loro urla, sono tutte caratteristiche che rendono un cane amico dei bambini.

×

Molto amichevole con i bambini

In conseguenza al suo grande senso di appartenenza alla cerchia familiare, entra in gioco la grande capacità del Bolognese di condividere la quotidianità, in maniera idilliaca, con i più piccoli della famiglia. I bambini sono in grado di costruire un rapporto di confidenza speciale con il Bolognese e prediligono lo svolgimento di attività quotidiane coinvolgendo la grande e reattiva intelligenza di questo animale. Seppur le dimensioni del Bolognese siano ridotte, l'interazione con i più piccoli della famiglia deve sempre essere sorvegliata da un adulto.

Vai alla scheda Bolognese ×

Molto amichevole con i bambini

L'affettuosità che esprime il Carlino può essere rivolta anche a persone molto giovani che trovano in questa razza una disponibilità di interattività molto forte. Al Carlino piace molto giocare, è paziente e collabora volentieri e si adatta volentieri alle esigenze. È molto rispettoso nei confronti dei bambini e sa muoversi attorno a loro in modo adeguato. È amichevole e accetta di buon grado qualche piccola pecca, seppur bisogna essere sempre molto attenti alle interazioni tra bimbi e cani.

Vai alla scheda Carlino ×

Rapporto con gli sconosciuti

I cani amichevoli con gli sconosciuti accolgono gli ospiti con una coda scodinzolante e una strofinata con il naso; altri sono timidi, indifferenti o addirittura aggressivi. Tuttavia, non importa quale sia la razza, un cane che è stato esposto a un sacco di persone di diversa età e aspetto fin da quando era cucciolo tollererà meglio agli estranei da adulto. La socialità, la non aggressività e l’affettuosità sono le qualità che rendono un cane amichevole verso gli sconosciuti.

×

Ha una buona interazione con gli sconosciuti

Il Carlino è un cane tranquillo che dimostra comunque un interesse verso tutti e tutto. Se ben socializzato non avrà timore degli estranei e interagirà con loro in modo amichevole. Ovviamente, quando è nel suo ambiente, il suo istinto di protezione per la famiglia e per la casa lo renderà attivo nella guardia e si rivelerà essere un ottimo avvisatore.

Vai alla scheda Carlino ×

Tollerante verso gli sconosciuti

Il Bolognese è un cane da compagnia ma è anche un buon avvisatore, come tutti i cani di piccola taglia. Se ben educato e socializzato, il Bolognese non è un pericolo per lo sconosciuto benintenzionato.

Vai alla scheda Bolognese ×

Socialità con altri cani

La socialità verso gli altri cani e la socialità verso gli esseri umani sono due cose completamente diverse. Alcuni cani possono attaccare o cercare di dominare gli altri cani, anche se vanno d'amore e d’accordo con le persone; altri preferiscono giocare anziché combattere e alcuni se la squagliano e corrono via. Il non essere dominante, essere affettuoso e socievole con altri cani sono tutte le qualità che rendono un cane adatto ad avere buone abilità sociali canine.

×

Molto socievole con altri cani

Il Bolognese è un cane piuttosto indipendente, ma questa sua indipendenza non arriva a produrre particolari problemi quando questo si trova ad interagire con altri cani. È incredibilmente responsabile e in grado di capire quale deve essere il livello di questa interazione. È utile sempre sottolineare l'importanza della presenza del proprietario poiché, essendo il Bolognese un cane di piccola taglia, potrebbe essere aggredito da cani più grandi o troppo vivaci.

Vai alla scheda Bolognese ×

Ottima socialità con altri cani

Il Carlino, essendo così socievole e sociale, va d'accordo anche con i suoi consimili. Lo si abituerà, fin da piccolo, a interagire, stando sempre molto attenti alle reazioni degli altri cani, poiché essendo di piccola taglia, nonostante la sua struttura di piccolo molossoide, potrebbe incorrere in situazioni spiacevoli. Un occhio di riguardo, soprattutto, quando è ancora cucciolo e potrebbe non interpretare bene le gestualità degli altri cani.

Vai alla scheda Carlino ×

Adattabilità

Adattabilità alla vita in appartamento

Contrariamente alla credenza popolare, i cani di piccola taglia non necessariamente sono adatti a vivere in un appartamento, molti cani di piccola taglia sono troppo energici e chiassosi per la vita in un condominio. Essere tranquilli, poco energici, calmi al chiuso e gentili con gli altri residenti, sono tutte buone qualità per un cane d’appartamento.

×

Molto adatto alla vita in appartamento

Le dimensioni del Bolognese sono quelle ideali per un cane da appartamento. La sua perfetta adattabilità in questo ambiente fa sì che il proprietario non debba preoccuparsi più di tanto dell'ampiezza degli spazi o della presenza di oggetti fragili. È un cane dal carattere molto mite che sa regolare il suo modo di agire. Tra i cani di piccola taglia è uno di quelli che meglio si adatta alla vita in appartamento.

Vai alla scheda Bolognese ×

Adatto alla vita in appartamento

Il Carlino è una razza da compagnia e, come tale, condivide volentieri la vita in appartamento con la sua famiglia. È un cane di piccole dimensioni che si muove agevolmente in qualsiasi abitazione. Ovviamente, per la sua salute psico-fisica, sarà accompagnato ogni giorno in passeggiata e si intratterrà anche con i suoi consimili in modo che si socializzi il più possibile, sia con persone sia con altri animali. Il Carlino non è un a razza che può vivere all'aperto, ma che se dovesse obbligatoriamente soggiornare all'esterno, dovrà avere a disposizione un luogo caldo dove rifugiarsi e uno spazio fresco per l'estate.

Vai alla scheda Carlino ×

Tolleranza a stare da solo

Alcune razze hanno un legame molto stretto con la famiglia e sono più inclini a preoccuparsi o addirittura ad entrare in panico quando il loro padrone li lascia da soli. Un cane ansioso può essere molto distruttivo, abbaia, piagnucola, rosicchia, gratta e inoltre provoca caos. Queste razze sono a proprio agio quando un membro della famiglia è a casa durante il giorno o se è loro permesso di stare sul luogo di lavoro. Intelligenza, calma e non aggressività sono le qualità di un cane che può essere lasciato da solo.

×

Poco adatto alla vita in solitudine

Il Bolognese è un cane da compagnia e questo significa che gli piace farne ma anche riceverne. Molte ore passate in solitudine lo renderanno triste e apatico. Bisognerà mediare il tempi lavorativi e provvedere a far sì che il Bolognese possa passare da solo il minor tempo. Sarebbe utile avere una tipologia di famiglia che prevede che almeno uno dei membri sia in casa il più spesso possibile. Ovviamente questa piccola regola è valevole per ogni tipo di cane, sia esso un cane da compagnia o altro.

Vai alla scheda Bolognese ×

Impossibile da lasciare solo

Le dimensioni fanno sì che il Carlino possa condividere ogni momento della giornata con il suo proprietario. Non è un cane che vive volentieri la solitudine poiché essendo un cane da compagnia preferisce anch'esso trascorrere il suo tempo con la famglia. Bisogna essere consapevoli che, scegliendo un Carlino, le responsabilità della presenza sono indispensabili. Lasciare un Carlino solo per troppo tempo significa avere un cane che potrebbe sviluppare patologie di natura psicologica.

Vai alla scheda Carlino ×

Adatto come primo cane

Quando scegli il tuo nuovo cagnolino, conviene prendere in considerazione la tua esperienza di padrone. Alcuni cani sono semplicemente più facili di altri: si addestrano più facilmente e sono abbastanza accomodanti. Sono anche piuttosto inclini a rieducarsi da cattive abitudini e tollerano le incongruenze. I cani più selvatici o che hanno un pensiero indipendente o dominante, possono essere più difficili per un padrone inesperto.

×

È adatto come primo cane

Il Bolognese è un piccolo cane con una taglia ridotta e questo lo pone tra i cani che possono essere più adatti ad essere scelto come primo cane dal neofita cinofilo. Il fatto di essere di piccola taglia è comodo per chi non ha mai avuto un cane e cerca un soggetto "maneggevole" con un carattere mite e poco impegnativo.

Vai alla scheda Bolognese ×

Abbastanza adeguato per proprietari inesperti

Il Carlino è una razza adorabile, che dimostra sempre di avere un carattere speciale, dolce e affezionato. È molto suscettibile perciò va trattato con estremo rispetto, seppur è un cane dignitoso, come del resto tutte le razze native orientali. Non ha problemi con l'approccio e si dimostra sempre molto affettuoso e trattabile. Anche se il proprietario è una persona alla prima esperienza cinofila, il Carlino è raccomandato proprio per il suo carattere simpatico e adattabile. Non ha bisogno di un'educazione speciale poiché è molto intelligente e presto di adatta alle giuste richieste del proprietario.

Vai alla scheda Carlino ×

Tolleranza alle temperature fredde

Le razze con il pelo molto corto, con poco sottopelo o grasso corporeo, sono vulnerabili al freddo. I cani con una bassa resistenza al freddo hanno bisogno di vivere al chiuso e dovrebbero indossare un cappottino o un maglione per le passeggiate durante le fredde giornate invernali.

×

Strutturalmente non tollerante alle temperature fredde

Anche soltanto guardandolo, si intuisce che il Bolognese non è una razza che ama i grandi freddi. Ha un pelo lungo a boccoli che però non lo riparerebbe bene dal freddo poiché non è denso e il suo corpicino esile non è riparato a sufficienza. Si potrebbe consigliare di coprire il Bolognese con una mantellina, quando lo si porta a passeggio durante l'inverno.

Vai alla scheda Bolognese ×

Razza poco tollerante alle temperature fredde

La struttura del Carlino, seppur molto muscolosa, non è adatta alle temperature rigide. Il suo pelo corto, anche se fitto, non lo ripara a sufficienza dal freddo. Durante le passeggiate in inverno, sarebbe opportuno indossasse un cappottino per prevenire le infreddature. Le uscite quotidiane saranno comunque un toccasana per il suo fisico e soprattutto per il suo stato psicologico.

Vai alla scheda Carlino ×

Tolleranza alle temperature calde

I cani con un pelo spesso sono più soggetti a scaldarsi, così come le razze con nasi corti come i Bulldogs o i Carlini, poiché non possono ansimare per raffreddarsi esternamente. Se desideri una razza sensibile al calore, il cane avrà bisogno di rimanere in casa con te nei giorni caldi o umidi e dovrai essere cauto nel far abituare il tuo cane al caldo.

×

Tollerante, con qualche attenzione

Potrebbe sopportare abbastanza bene il caldo se le temperature non sono torride. Bisognerà comunque avere l'avvertenza di non farlo uscire nei momenti di grande calura per evitare il temibile "colpo di calore", e di lasciargli a disposizione acqua fresca in abbondanza.

Vai alla scheda Bolognese ×

È insofferente alle temperature calde

Così come per le temperature fredde anche con le temperature calde non sono adatte al Carlino. Questo cane soffre particolarmente questa condizione ambientale, soprattutto per via della particolare conformazione del muso, che ne caratterizza il funzionamento delle vie respiratorie. Caldo ed umidità per il Carlino possono rappresentare un problema difficile da affrontare. È indispensabile che il proprietario presti particolare attenzione durante la giornata e favorisca le uscite quotidiane al mattino presto e la sera tardi.

Vai alla scheda Carlino ×

Cure e salute

Cura e perdita del pelo

Se hai intenzione di condividere la tua casa con un cane, è necessario fare i conti con i peli di cane sui vestiti e in casa. Tuttavia, la perdita di pelo varia notevolmente tra le razze: alcuni cani perdono pelo tutto l'anno, altri solo qualche "raffica" stagionalmente, altri fanno entrambe le cose e altri ancora non perdono pelo quasi per niente. Se sei un maniaco del pulito è necessario o scegliere una razza che perde poco pelo, o farci l’abitudine. Va detto che il fatto che un cane perda o no pelo non dipende dal fatto che abbia un pelo lungo o corto o se sia di taglia grande o piccola.

×

Ha necessità di toelettatura semplice

Il Bolognese ha una minimissima perdita di pelo che deve essere mantenuto in piena salute con una buona alimentazione e toelettatura. È da considerasi una razza molto pulita poiché, oltre alla piccola taglia la sua gestione è molto sempice e immediata.

Vai alla scheda Bolognese ×

La perdita di pelo è tenuta sotto controllo con la toelettatura

Il mantello del Carlino ha un pelo fitto, fornito di sottopelo. Lo Standard di razza definisce così il mantello del Carlino: " fine, liscio, morbido, corto e lucido; né ruvido né lanoso". Subisce due mute stagionali all'anno ma, se è spazzolato almeno tre volte la settimana durante questi periodi, la perdita di pelo si rivela irrisoria.

Vai alla scheda Carlino ×

Salivazione e contenimento della bava

Alcune razze di cani possono coprire l’intero braccio con la loro bava e bagnare i vestiti quando vengono a salutarti. Se non ti reca fastidio, bene; ma se sei uno schizzinoso, è consigliabile scegliere un cane che sbavi poco. La bava non è altro che saliva che esce dai lati della bocca e ci sono molteplici motivi per cui un cane sbava: gioia, golosità, eccitamento, fame, calore, sete e caldo.

×

Non ha una salivazione copiosa

Il Bolognese non ha perdite di bava. Una salivazione abbondante potrebbe essere segno di infezioni o infiammazioni al cavo orale, perciò sarebbe meglio indagare nel caso di perdite anomale.

Vai alla scheda Bolognese ×

Contenimento della bava nella media

Il Carlino ha un muso corto e schiacciato. Questa condizione potrebbe provocare la perdita di saliva. Considerando però le dimensioni della razza, la perdita di bava è pressoché irrisoria.

Vai alla scheda Carlino ×

Facilità di pulizia

Per alcune razze basta una semplice spazzolata; altre richiedono un bagno, una tosatura regolare e altre accortezze solo per rimanere puliti e sani. Considera se hai il tempo e la pazienza per un cane che ha bisogno di un sacco di attenzioni o denaro sufficiente per pagare qualcun altro per farlo. La cute dei cani si sporca come quella degli esseri umani e quindi va lavata. Ogni tipo di cane necessita di una specifica manutenzione, per esempio i cani a pelo lungo avranno senza dubbio il bisogno di avere delle cure regolari e costanti. Ma non deve essere solo il pelo ad essere lavato, ma anche le orecchie, le zampe, le unghie e i denti hanno bisogno di essere puliti. Un cane pulito è sicuramente più sano e potrà rotolarsi per tutta casa senza problemi.

×

Poca necessità di pulizia

La toelettatura non è una fase impegnativa nel Carlino. Basterà una buona spazzolata settimanale e un passaggio di un guanto rimuovi peli per mantenere il pelo lucido e in buone condizioni. Una particolare attenzione va posta agli occhi che devono essere detersi più volte al giorno e va tenuta sotto controllo la lacrimazione. Una volta alla settimana si controlleranno le orecchie perché non ci siano irritazioni o infiammazioni.

Vai alla scheda Carlino ×

Necessita di attenzioni quotidiane

Ci sono due tipi di pelo, un sottopelo, più soffice e più fino ed il pelo di copertura, più lungo, di tessitura setosa, ma meno morbida e di particolare direzione ad elica, che forma il caratteristico boccolo. Questi due tipi di pelo, non formano due differenti strati e sono distribuiti su tutto il corpo ad eccezione delle orecchie e della coda dove la tessitura è più setosa. Il mantello deve presentarsi più naturale possibile. L’eccessiva toelettatura va penalizzata. Il mantenimento in buone condizioni del mantello del Bolognese comporta un modesto ma costante impegno, rispetto ad altre razze a pelo lungo. Due o tre volte alla settimana va spazzolato e pettinato, mentre il contorno degli occhi ed i baffi vanno puliti quotidianamente con un batuffolo di cotone imbevuto di acqua borica al 3%, diluita con un po’ d’acqua o con gli appositi prodotti a base di camomilla, facilmente reperibili nei negozi specializzati per animali, per evitare che il pelo si ossidi e si ingiallisca.

Vai alla scheda Bolognese ×

Salute e malattie

A causa delle scarse pratiche di allevamento, alcune razze sono inclini a certi problemi di salute genetica, come la displasia dell'anca. Questo non significa che ogni cane di quella razza svilupperà queste malattie; significa solo che sono più esposti al rischio. Se stai per acquistare un cucciolo, è una buona idea scoprire quali malattie genetiche sono comuni alla razza che ti interessa, in modo da poter chiedere all’aallevatore la salute fisica dei genitori e di altri parenti del tuo potenziale cucciolo.

×

Gode tendenzialmente di ottima salute

A dispetto delle sue dimensioni ridotte e di una relativa “gracilità” della struttura fisica il bolognese è un cane incredibilmente resistente. Il Bolognese potrebbe andare soggetto alla atrofia progressiva della retina. Per questo motivo si raccomanda di acquistare il cucciolo solo presso allevatori seri che testano i loro riproduttori e mettono in riproduzione solo soggetti esenti.

Vai alla scheda Bolognese ×

Salute e malattie nella media

Il Carlino gode di buona salute, ma ha necessità di alcuni accorgimenti. Particolare attenzione va data alle patologie oculari, alla displasia della rotula e la necrosi asettica testa del femore. Queste sono le patologie alle quali potrebbe andare soggetto ma, di regola, acquistando il cucciolo presso un allevatore selezionatore, la probabilità che soffra di qualche malattie è piuttosto rara.

Vai alla scheda Carlino ×

Tendenza ad ingrassare

Alcune razze hanno grandi appetiti e tendono a mettere su peso facilmente. Come per gli esseri umani, l'essere in sovrappeso può causare problemi di salute nei cani. Se scegli una razza che è incline ad aumentare di peso, è necessario limitare il cibo, assicurarsi che faccia abbastanza esercizio e dosare le sue crocchette quotidiane in pasti regolari, piuttosto che farlo restare a digiuno tutto il tempo. Un cane tende a ingrassare soprattutto d’inverno, poiché l’esercizio fisico in questo periodo è ridotto, in questi casi è opportuno rivolgersi a un veterinario che vi consiglierà una dieta regolare adatta.

×

Tendenza ad ingrassare nella media

Mantenuto in esercizio con qualche passeggiata quotidiana e una buona alimentazione eviteranno il sovrappeso. L'attenzione all'obesità dovrebbe essere riservata ai soggetti sterilizzati.

Vai alla scheda Bolognese ×

Potrebbe aumentare di peso se non ben alimentato

Il mantenersi in perfetta forma è una delle qualità a cui il proprietario del Carlino deve far fronte. Il Carlino è molto goloso e, se non alimentato nella giusta misura potrebbe mettere peso in eccesso. Una buona alimentazione e un buon esercizio fisico manterranno il Carlino al meglio e non si affaticheranno così le articolazioni e il sistema cardiocircolatorio.

Vai alla scheda Carlino ×

Apprendimento

Intelligenza e addestramento

I cani docili e facili da addestrare sono più abili ad associare un ordine (come ad esempio la parola "seduto"), un'azione (il mettersi seduto) e una conseguenza (ottenimento di una ricompensa) molto rapidamente. Altri cani hanno bisogno di più tempo, pazienza e ripetizioni durante l'addestramento. Molte razze approcciano l’addestramento con un atteggiamento del tipo "Cosa c'è poi per me?", pertanto è necessario usare premi e giochi per insegnare loro a soddisfare le tue richieste. Altri cani da lavoro sono portati per un processo decisionale e concentrazione, come ad esempio l'allevamento di bestiame, e hanno bisogno di esercitare le loro attività. Se non ottengono la stimolazione mentale di cui hanno bisogno, compiranno azioni sgradevoli, come scavare e masticare. Attenzione, docilità e intelligenza sono le caratteristiche per un cane che si addestra facilmente.

×

Ha un'ottima intelligenza e una buona propensione all'apprendimento

L’ottima capacità intellettiva del Bolognese fa sì che i suoi sentimenti e le sue propensioni siano sempre in sintonia con l'ambiente e con le persone con cui vive. Il proprietario attento, che saprà donare al suo cane un grande affetto, sarà ripagato nella stessa misura e ancor più. L'educazione del Bolognese è pressoché innata, e la sua predisposizione per i consimili e gli estranei benintenzionati sono una chance in più per una vita tranquilla. Meriterebbe una diffusione maggiore.

Vai alla scheda Bolognese ×

È una razza intelligente e attiva

Come già specificato, persino nello Standard di razza è precisato che il Carlino è una razza intelligente. Ha un temperamento molto attivo e interagisce volentieri con tutti. Si adegua bene a qualunque occasione e, questa sua qualità, è proprio sostenuta dall'intelligenza che gli fa percepire sempre il lato esatto con il quale affrontare qualsiasi situazione. È sveglio e interpretativo. Sa distinguersi per simpatia e empatia con la sua famiglia e, soprattutto, con il suo beneamato proprietario.

Vai alla scheda Carlino ×

Fedeltà e fughe

Alcune razze hanno più spirito libero rispetto ad altre e scapperanno via seguendo tutto ciò che cattura il loro interesse. Molti cani da caccia devono semplicemente seguire il naso o quel topo che ha appena attraversato di corsa la strada, anche se questo significa lasciarti indietro. Indipendenza, fedeltà, vigorosità e vitalità sono le qualità di un cane tendente alla fuga.

×

Molto fedele con poche tendenze alla fuga

Il Carlino è molto affezionato alla famiglia e alla sua casa e non ha particolare propensione per il predatorio. Perciò non ha motivo di allontanarsi dai suoi affetti per cercare emozione altrove. Bisogna comunque prestare attenzione a far sì che non si distragga durante la passeggiata, per evitare di perdersi involontariamente se lo si è lasciato senza guinzaglio, cosa per altro vietata dalla legge.

Vai alla scheda Carlino ×

Non ha particolare propensione alle fughe

Il Bolognese è una razza molto fedele che molto raramente si produce in fughe o allontanamenti volontari. È un cane naturalmente curioso anche se la sua capacità di inseguire ciò che lo attrae è difficoltosa, viste le sue proporzioni. Generalmente si tratta di un cane molto fedele. Non ha particolari inclinazioni ad abbandonare la casa e il suo nucleo famigliare.

Vai alla scheda Bolognese ×

Tendenza a mordere

Comune nella maggior parte delle razze quando sono cuccioli, mordere significa una tendenza a rosicchiare, masticare e mordicchiare (un leggero morso abbastanza indolore, che non fora la pelle). I cani che mordono sono più propensi a usare la bocca per tenere o "radunare" i loro familiari umani e hanno bisogno di addestramento per imparare che va bene rosicchiare i giocattoli per la masticazione, ma non le persone. Le razze che mordono sono adatte al gioco di riporto e adorano masticare i loro giocattoli e rosicchiare le ossa. Questi cani sono molto giocherelloni e vivaci. Occorre prestare attenzione però a quelle razze che se disturbate, maltrattate o spaventate possono essere più inclini a mordere, e talune possono farlo in maniera improvvisa senza avviso. Esistono infatti per selezione naturale razze che sono più o meno mordaci.

×

Tranquillo e controllato nel morso

Il Bolognese è una razza generalmente molto tranquilla e mite. Non ha la tendenza a essere aggressivo. Quando ci si diverte e si gioca con il Bolognese, questo non mostra mai comportamenti al di fuori della normalità ed è soprattutto merito della grande educazione, che questo cane possiede.

Vai alla scheda Bolognese ×

Non è di certo un cane morsicatore

Di certo non si può affermare che il Carlino è un cane mordace. Va d'accordo con tutti e socializza molto volentieri. Un cane così sociale non si prenderebbe mai la briga di essere aggressivo, se non per difendere la sua famiglia. Non è un cane da guardia, ma è un buon avvisatore che, nonostante la sua taglia ridotta, ha coraggio da vendere.

Vai alla scheda Carlino ×

Tendenza a cacciare una preda

I cani che sono stati allevati per la caccia hanno un desiderio innato di inseguire e talvolta uccidere altri animali. Tutto ciò che sfreccia come gatti, topi e anche automobili può innescare questo istinto. I cani che amano inseguire devono essere al guinzaglio o quando sono all'aperto tenuti in una zona recintata. Queste razze in genere non sono adatte per le case dove ci sono animali più piccoli che possono apparire come preda, come gatti, criceti o cani di piccola taglia. I cani tendenti a predare sono istintivi, vigorosi, impetuosi e vivaci.

×

Non ha tendenze predatorie

Nonostante il grande stimolo della curiosità, che può spingere il Bolognese a considerare la possibilità di inseguire un animale per gioco, sono ben poche le occasioni nelle quali questo si mostrerà incline a cacciare una preda. Non ha un istinto predatorio importante.

Vai alla scheda Bolognese ×

Bassa tendenza a cacciare una preda

Il Carlino è un cane da compagnia che non ha istinto predatorio. Il rincorrere un gatto o un altro animale non è nelle sue corde, anche se lo potrebbe fare, ma solo per gioco. Non ha istinto di cacciatore poiché ama tutti, ma bisogna porre attenzione affinché non diventi lui una preda, poiché si fida di tutti.

Vai alla scheda Carlino ×

Tendenza ad abbaiare o ad ululare

Alcune razze abbaiano più spesso di altre. Quando si sceglie una razza, pensa a come il cane vocalizza - con l’abbaio o l’ululato - e con quale frequenza. Se stai considerando un cane da caccia, troveresti il suo ululato musicale o esasperante? Se stai pensando a un cane da guardia, una città piena di "stranieri" sospetti lo metterà in allerta permanente? Gli animali selvatici lo terranno in allerta? Vivi in un condominio con restrizioni di rumore? Hai dei vicini di casa permalosi? Un cane abbaia per protesta, perché vuole mangiare, per difendere il suo territorio, perché è eccitato, ha dei bisogni fisici o semplicemente per salutare.

×

Nella media, solo quando serve

L'abbaio è un modo per richiamare l’attenzione del proprietario in caso di "invasione" del proprio territorio. È un ottimo avvisatore che fa sentire la sua voce solo in caso di necessità.

Vai alla scheda Bolognese ×

È un buon avvisatore

Come tutti i buoni avvisatori, il Carlino ama abbaiare e lo fa ogni volta che pensa che questa suo fare sia utile ad avvisare il proprietario di qualche accadimento che non gli è consono. Nell'eventualità ci fosse un soggetto particolarmente dedito all'abbaio, basterà insegnargli che non lo deve fare e si avranno buoni risultati in breve.

Vai alla scheda Carlino ×

Bisogno di esercizio

Livello di energia

I cani con un alto livello di energia sono sempre pronti e in attesa di poter entrare in azione. Hanno bisogno di una notevole quantità di esercizio fisico e di stimolazione mentale e sono più propensi a spendere il tempo a saltare, giocare e analizzare eventuali nuovi luoghi e odori. I cani con un basso livello di energia sono l'equivalente canino di un poltrone, lieto di sonnecchiare tutto il giorno. Quando valuti una razza, prendi in considerazione il tuo livello di attività e stile di vita e pensa se troveresti un cane vivace e dinamico stimolante o fastidioso. Essere vitale, vigoroso, attivo e vivace sono le qualità di un cane con un alto livello di energia.

×

Livello di energia non particolarmente elevato

Sempre elegante e armonioso in tutte le sue manifestazioni è comunque un esibizionista che conosce bene il fascino che esercita e non disdegna di bearsene. È generalmente poco vivace, ma estremamente presente.

Vai alla scheda Bolognese ×

Livello di energia nella media

Il Carlino è un cane di piccola taglia che ha una energia ridotta che sa però ben sfruttare nei momenti di gioco e di interazione con il proprietario. Ama stare sul divano di casa a rilassarsi, ma sa anche seguire con passo baldanzoso il proprietario durante le passeggiate che non devono mai mancare per affinare la sua intelligenza e soddisfare le sue curiosità.

Vai alla scheda Carlino ×

Vigorosità

Un cane vigoroso può o non può avere un alto livello di energia, ma tutto quello che fa, lo fa con vigore: strattona il guinzaglio (fino a quando lo addestri a non farlo), cerca di andare contro gli ostacoli e persino mangia e beve con grandi sorsi. Questi tipi di cani hanno bisogno di un sacco di addestramento per far imparare loro le buone maniere e potrebbero non essere la soluzione migliore per una casa con bambini piccoli o con qualcuno che è anziano o fragile. Un cane poco vigoroso, d'altra parte, ha un approccio più modesto alla vita. Un cane vigoroso è un cane socievole e giocherellone.

×

Nella media, con vigorosità relativa

Così come il livello di energia disponibile per il Bolognese, anche la vigorosità è di livello relativo. È un cane che dispone di una struttura muscolare piuttosto limitata, che non consente galoppate stoiche o sovrumana dimostrazione di forza nei contesti relativi. Un tipo di peculiarità che ne favorisce la tranquilla convivenza.

Vai alla scheda Bolognese ×

Mitezza e vigorosità nella media

È una razza mite e nello stesso tempo attiva e vigorosa. Il Carlino è di una simpatia innata che appassiona chiunque lo incontri e interagisce bene con chiunque, anche con chi non conosce a meno che non si riveli un pericolo per la sua famiglia o per il suo territorio. È socievole e giocoso.

Vai alla scheda Carlino ×

Bisogno di esercizio

Ad alcune razze va bene una passeggiata lenta di sera intorno all’isolato. Altre hanno bisogno di un vigoroso esercizio fisico quotidiano. Senza un adeguato esercizio, queste razze possono mettere su peso e sfogare la loro energia repressa in modi che non ti piacerebbero, come abbaiare, masticare e scavare. Le razze che hanno bisogno di un sacco di esercizio sono adatti per le persone attive che amano stare all'aria aperta. Vitalità, socialità e intelligenza sono le qualità di un cane che ha bisogno di esercizio quotidiano.

×

Poco bisogno di esercizio, solo per tenersi in linea

Il Bolognese non ha il bisogno di giocare e di muoversi tipico di altri cani, e vive sereno anche se fa una vita abbastanza sedentaria. Le passeggiatine per fare i bisogni possono bastargli per colmare le sue esigenze di movimento, e il gioco non è tra le sue più grandi passioni.

Vai alla scheda Bolognese ×

Ha bisogno di una discreta quantità di esercizi al giorno

Come tutti i cani, anche il Carlino ha necessità di esercizio fisico che porta anche un grande beneficio intellettivo. Le passeggiate saranno consone alla sua taglia e il gioco non deve mai essere esagerato. Vitalità e socialità fanno il resto che, assieme all'esercizio, faranno del Carlino un cane felice e in ottima forma.

Vai alla scheda Carlino ×

Tendenza al gioco

Alcuni cani sono cuccioli perpetui, vogliono sempre giocare, mentre altri sono più seri e tranquilli. Anche se un cucciolo giocoso suona accattivante, prendi in considerazione quanti giochi di riporto o di acchiapparello desideri fare ogni giorno e se hai bambini o altri animali che possono essere dei compagni di gioco per il cane. Vivacità, vitalità e vigorosità sono le qualità che caratterizzano un cane tendente al gioco.

×

Ottima tendenza al gioco

La giocosità è uno dei fattori preponderanti del Carlino. Ama molto interagire con la famiglia, con il proprietario e anche con i bambini e gli altri animali. È un cane vivace che ha necessità di esprimersi nel gioco e di poter essere considerato un divertente componente della famiglia. Il suo nome deriva dal nome di Carlo Bertinazzi, attore che a Parigi recitò la parte di Arlecchino, la cui maschera nera assomiglia appunto a quella del nostro piccolo molosso. È praticamente una macchietta che ha però la dignità e la saggezza di tutte le razze orientali.

Vai alla scheda Carlino ×

Nella media, per sfogare lo stress

Se volete un cane che abbia sempre voglia di giocare e che giochi con voi per ore ogni giorno, il Bolognese non è la scelta ideale. Il Bolognese è tranquillo, autonomo e casalingo, ma non è affatto indifferente di fronte a un gioco. Basta però non esagerare e non chiedergli di trascurare troppo i suoi amati sonnellini.

Vai alla scheda Bolognese ×

Sei un allevatore di una razza non presente nel nostro elenco? Aiutaci a inserire nuove schede delle razze. Inviaci le tue schede da qui e vedrai comparire il link al tuo allevamento sulla firma del tua scheda.