La razza Bracco Italiano

Detto anche: bracco, bracchetto

Descrizione generale

Poco ideale per padroni inesperti. Grande atleta e intelligente compagno di vita in famiglia, sa concedere e farsi rispettare, esegue con grande rapidità e sa leggere velocemente i comandi del padrone. Mansueto quando le situazioni lo richiedono e più dinamico quando può permetterselo.

Bracco in sintesi

Aspetto e attributi

Caratteristiche fisiche ammesse dallo standard:

  • colori: bianco, marrone, arancio
  • peli: corto
  • mantelli: fitto

Lineamenti da atleta per il bracco italiano. Così come accennato, anche questo è uno dei motivi che possono spingere a considerare la possibilità di portare un animale così in un appartamento di modeste dimensioni. Il bracco ha bisogno dei suoi spazi che, in ogni caso, è in grado di ricavarsi all’aperto con un intensa attività esterna. Secondo lo standard di razza Enci ha un peso importante in età adulta, visto che un maschio può arrivare a sfiorare i 40 chilogrammi. Ha una linea del tronco piuttosto particolare che tende a cambiare angolo nella zona terminale del torace. Tra le combinazioni di colore preferite c'è quella tra il bianco e il marrone, con macchie più o meno estese.

Cerchi un Bracco?

PREZZI E MANTENIMENTO

Facendo riferimento alle spese generali andrebbero considerati gli investimenti relativi l’assicurazione e l'addestramento da approntare per il bracco italiano in caso fosse usato per la caccia. Una spesa che va aggregata a quella, più o meno simile riguardante la nutrizione del bracco italiano. Si può affermare che, escludendo le spese iniziali ed le necessità relative alla pulizia, il bracco italiano da caccia potrebbe costare più della media. È indispensabile per questa razza considerare l'acquisto di un'assicurazione affidabile. Giudizio: Nella media per un cane di questa taglia. In buona salute se alimentato adeguatamente

Sommario caratteristiche:

Vai alle sezioni:

Adattabilità

Torna all'indice
3

Adattabilità alla vita in appartamento

«In base all'addestramento, non in luoghi troppo ristretti»

La natura lo ha fatto crescere come un ottimo cane da caccia. Uno dei migliori per questo tipo di mansione. Il bracco italiano, in questo senso, non è un animale fatto per una comoda vita da appartamento. Non è una questione legata alla tolleranza verso altre persone, alla vita in condominio, oppure alla capacità di mantenere un comportamento adeguato in casa, ma relativamente al tipo di ambiente che più si addice a questo animale non si può far altro se non assecondare la sua naturale inclinazione a vivere all’aperto. Avverte e notifica la presenza di persone nelle vicinanze dell’appartamento e, in un contesto condominiale, potrebbe anche diventare piuttosto ridondante e fastidioso.

VALUTA ANCHE TU!

Tolleranza a stare da solo

«Mediamente adattabile alle giornate lavorative del padrone»

È un animale molto intelligente. Il bracco italiano, in questo senso, è in grado di ripagare con lodevole soddisfazione un addestramento adeguato. Non si crea problemi nel passare le giornate senza essere circondato dal proprio padrone o dai membri della sua famiglia, ma la tendenza a fare da “spalla” alle attività del padrone sono un punto a sfavore rispetto a questo tipo di condizione. Il bracco italiano da il meglio di sé quando è circondato da persone di natura attiva, che richiamano l’attenzione di questo cane con un’interazione intelligente. La mancanza di questi fattori potrebbero incidere sul loro comportamento generale. Tuttavia, il bracco mostra una tolleranza a stare da solo nella media.

VALUTA ANCHE TU!

Adatto come primo cane

«Non consigliabile per padroni inesperti. Mostra però grande intelligenza nell'apprendimento»

Non è consigliabile questo tipo di scelta a chi cerca l’affetto di un animale per la prima volta. Il bracco italiano è un cane di intelligenza elevata e saprebbe adattarsi alla vita con un padrone inesperto, ma con qualche lacuna. Si tratta, comunque, di un animale di natura attiva, che si muove all’aperto e che, quando lo fa, interagisce con tutti gli elementi dell’ambiente circostante. Non essere in grado di dare il giusto input a questo animale potrebbe essere controproducente e questo è un fattore che lo rende particolarmente non adatto come primo cane. Per questo è sempre consigliabile avere particolare attenzione alla crescita ed allo sviluppo del bracco italiano. Senza lasciare nulla di intentato.

VALUTA ANCHE TU!

Tolleranza alle temperature fredde

«Atletico e resistente. Adatto anche a temperature poco miti.»

Animale da esterno, nel vero senso della parola. Il bracco italiano fa dell’aria aperta il suo regno ideale per qualsiasi tipo di attività. Nonostante queste peculiarità da vero campione dell’outdoor, bisogna ricordare che non possiede un mantello molto spesso. La sua resistenza alle temperature in discesa è legata alla condizione di attività all’aperto. Non è molto adatto a lunghe camminate tranquille nelle fredde mattinate invernali. In questo caso, tuttavia, potrebbe essere sufficiente un indumento (un cappottino) in più per metterlo più a suo agio, ma conoscendo le sue attitudini è più facile che risolva da solo con una bella corsa di riscaldamento.

VALUTA ANCHE TU!

Tolleranza alle temperature calde

«Si difende benissimo dal caldo se assecondato nelle necessità»

Sa destreggiarsi bene con il caldo. Il bracco italiano può essere considerato come un animale che riesce a interagire senza cedimenti in condizioni climatiche piuttosto avverse. La naturale tendenza all’attività all’aperto favorisce un certo tipo di preferenza per luoghi più freschi e non troppo soleggiati, ma non è il tipo che si lascia spaventare da 2 o 4 gradi in più nei termometri estivi. Come tutti gli animali inclini ad attività come la corsa o la caccia, consuma più energie se introdotto in climi “estremi”, ma nulla che una buona sorsata di acqua ed un pasto completo non possano risolvere.

VALUTA ANCHE TU!

Razze simili per adattabilità

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Basset Hound, Bulldog Inglese, Dalmata, Siberian Husky, Jack Russell Terrier

Carattere e socialità

Torna all'indice
4.4

Carattere e temperamento

«elevato temperamento emotivo, anche in contesti caotici»

Il bracco italiano, per natura, risulta essere piuttosto “temprato” in questo senso. Dato per assodato il fatto che la sua quotidianità è più agevole se vissuta in un certo ambiente, questo è perfettamente adattabile anche ad un tipo di contesto più caotico per via del suo carattere. Non si lascia trasportare facilmente da condizioni di questo tipo e risulta essere piuttosto posato nella reazione ad un richiamo, ad un comportamento più “coercitivo” del proprio padrone. Sa assecondare le necessità senza interpretare i gesti del padrone con squilibrio ed in modo esageratamente emotivo ed è tra i cani che hanno un carattere accomodante. Tiene l’impatto con grande dignità ed interpreta le parole ed i toni del padrone con self-control.

VALUTA ANCHE TU!

Affettuosità verso la famiglia

«Perfetto membro aggiunto della famiglia, sia con adulti che con bambini»

L’intelligenza speciale del bracco italiano lo ha reso uno degli animali più fedeli ed amorevoli all’interno del contesto famigliare. In questo senso si potrebbe anche affermare che con questo animale siamo di diritto sul podio dell’affettuosità verso la famiglia. Compagno di giochi e di riposo ideale per tutti gli adulti ed i bambini del nucleo familiare, che non si muove mai fuori posto e che va a rappresentare perfettamente il +1 che chiude il cerchio all’interno della famiglia. Anche grazie ad un elevato grado di tolleranza ed obbedienza questo animale è rappresentato come l’ideale per convivenza in famiglie allargate o con tanti bambini.

VALUTA ANCHE TU!

Amichevole con i bambini

«Cuore di tata per questo animale amico dei più piccoli»

La tata perfetta può essere un cane? Sì, nel caso del bracco italiano. Ovviamente non si può non prescindere da un’assoluta verità nell’ambito dei cani che vivono in un nucleo familiare: questi devono assecondare ogni interazione con i più piccoli in presenza di un adulto, in special modo in presenza di un padrone che riesca, in maniera perentoria, ad essere deciso e rapido nel farsi ascoltare durante questo tipo di interazione. Tuttavia, non esiste una casistica a sfavore, a riguardo, in riferimento al bracco italiano. Si adegua perfettamente e conosce la dimensione dell’interazione con i più piccoli, con i quali è estremamente amichevole.

VALUTA ANCHE TU!

Rapporto con gli sconosciuti

«Si adegua con facilità ai volti nuovi, in casa e fuori»

Di natura piuttosto tollerante verso gli sconosciuti. La sua è un’attitudine legata alla capacità del proprio padrone di infondere un addestramento in questo senso. Il bracco italiano non sarà mai un cane da guardia e, quindi, potrebbe anche sembrare facile renderlo mansueto nei confronti di sconosciuti non facenti parte della cerchia familiare, ma questo tipo di interazione, e le sue naturali conseguenze, sono legate indissolubilmente al suo addestramento in questo senso, alla facoltà di approcciare con gli sconosciuti ed allo sviluppo della capacità di reagire in modo appropriato a questo tipo di interazione.

VALUTA ANCHE TU!

Socialità con altri cani

«Cane da muta. In determinati ambienti è estremamente sociale con altri cani»

Storicamente il bracco italiano è tra VALUTA ANCHE TU!

Razze simili per carattere e socialità

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Beagle, Cane da pastore belga, Spinone italiano, Bobtail, Samoiedo

Cure e salute

Torna all'indice
4.8

Cura e perdita del pelo

«Poco o niente. Pelo corto e resistente per ogni ambiente della casa»

Perfettamente nella media per quel che riguarda la perdita di pelo. Il bracco italiano non ha un mantello esageratamente lungo e le zone più sensibili, a questo tipo di problematica, specialmente in ambiente casalingo, sono assai ridotte – limitate alle orecchie, volendo essere precisi – e possono essere controllate attraverso una periodica toelettatura. Questa, ovviamente, va ben eseguita su tutto il corpo dell’animale. La reazione al cambio di mantello durante i periodi critici dell’anno è nella media e senza particolari patemi.

VALUTA ANCHE TU!

Salivazione e contenimento della bava

«Poca o nulla. Anche nei momenti di eccitazione»

Il bracco italiano ha una salivazione perfettamente nella media e senza particolari picchi nei momenti topici relativamente a questo tipo di problematica. Non è un animale che causa problemi, in questo senso, all’interno del contesto familiare e va considerato come una razza che sviluppa salivazione, nemmeno tanto eccessiva, nei classici momenti nei quali l’eccitazione contraddistingue le attività di ogni cane. Minima o assente, se si vuole giudicare in senso più stretto la salivazione di un bracco italiano.

VALUTA ANCHE TU!

Facilità di pulizia

«Periodica e nella media, senza particolari attenzioni»

Il pelo relativamente corto del bracco italiano è un grande vantaggio per un animale che asseconda con vigorosità le attività all’aperto. Il padrone di un cane così dovrà sicuramente mantenere un occhio aperto sulle necessità di pulizia di questo animale, ma sicuramente con un po’ di relax in più rispetto ad altre razze più inclini a sporcarsi o che richiedono una toelettatura più frequente. In questo senso questo animale è un po’ un campione di pulizia e lo si può notare già dai cuccioli di bracco italiano. È sempre utile sapere quanto costa una toelettatura di questo tipo di razza che difficilmente supera i 40 kg e che, quindi, avrà un prezzo medio sui 50 euro.

VALUTA ANCHE TU!

Salute e malattie

«Soliti acciacchi che può presentare un cane, ma dal fisico robusto e difficilmente intaccabile.»

Così come molte altre razze di cane il bracco italiano può sviluppare un discreto numero di patologie di natura ereditaria che potrebbero spingere le persone a riflettere più a fondo riguardo la possibilità di portarne uno in casa, ma la resistenza fisica di un bracco ben curato e ben trattato, nell’alimentazione e nell’allenamento, lo mettono al riparo da molti di questi problemi. Non presenta, in questo senso, una possibile casistica più elevata riguardo patologie genetiche rispetto a razze considerate più solide sotto questo punto di vista.

VALUTA ANCHE TU!

Tendenza ad ingrassare

«Fisico da atleta grazie ad esercizio quotidiano»

Il fisico del bracco italiano, ben tenuto grazie ad una regolare attività fisica, è tendenzialmente asciutto e dotato di una muscolatura solida. Questo particolare lo caratterizza come uno dei cani in grado di fornire prestazioni atletiche di tutto rispetto se allenato con la giusta frequenza. Non ha la tendenza a mettere su peso nemmeno nei mesi più freddi, nei quali l’attività all’aperto si fa più limitata. È un cane che tiene una linea quasi naturale, tuttavia, non una giustificazione per rimpinzarlo con ogni sorta di cibo.

VALUTA ANCHE TU!

Razze simili per cure e salute

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Bull terrier, Spitz, Segugio, Levriero

Capacità di apprendimento

Torna all'indice
4.4

Vuoi addestrare il tuo cane? trova un buon addestratore di cani nella tua zona!

Intelligenza e addestramento

«Animale unico per intelligenza e capacità di apprendimento»

Il ruolo che è stato sviluppato in passato per il bracco italiano ne delinea le grandi potenzialità di questo animale. Il bracco è un cane in grado di apprendere in maniera assai veloce un ordine e di eseguirlo altrettanto velocemente. Questo va attribuito anche alla grande capacità di apprendimento sviluppata sin dalla più giovane età. È consigliabile, infatti, iniziare piuttosto presto un addestramento indirizzato ad un certo utilizzo dell’animale. Mostra una certa tendenza alla sensibilità verso i richiami più coercitivi, ma non ce ne sarà quasi bisogno se diligentemente istruito.

VALUTA ANCHE TU!

Fedeltà e fughe

«Fedele allo stremo, poche fughe e molto rare»

Il bracco italiano, in questo senso, dipende dalla capacità del padrone di far rispettare gli insegnamenti venuti fuori durante l’addestramento. È un animale in grado di muoversi e di farlo in maniera piuttosto indipendente quando ne sente la necessità e va considerato tra i cani per i quali è meglio usare un guinzaglio. Un animale adulto, tuttavia, cresciuto in ambito famigliare ed attenzionato in maniera congrua dal proprio padrone, impara a dipendere da questo e a non sentire bisogni particolari relativamente alla sua indipendenza. Tutti fattori che, tuttavia, dipendono sempre dalla capacità di addestramento del proprio padrone.

VALUTA ANCHE TU!

Tendenza a mordere

«Mansueto e responsabile, sa come muoversi nei diversi contesti»

Animale mansueto e di elevata fedeltà alla cerchia famigliare con la quale si trova ad interagire. Se instradato nell’imparare a riconoscere con abilità i limiti che devono contraddistinguere l’interazione tra animale ed essere umano ha coscienza in grado di capire l’intensità di un morso dato per gioco. Non ha una particolare attitudine al morso e, soprattutto, è in grado di misurare la sua esuberanza verso bambini o persone impaurite.

VALUTA ANCHE TU!

Tendenza a cacciare una preda

«Cacciatore per natura e storia. Puntatore infallibile»

Formidabile cacciatore, in questo senso. Il bracco italiano è da medaglia d’oro quando accompagna il proprio padrone sul terreno di caccia e consente a questi di sfruttare la sua innata qualità di “puntatore”, cioè di animale in grado di riconoscere ed avvistare una preda con assoluta precisione. Questo animale diventa infallibile in muta e più preciso di qualsiasi arma dotata di mirino. Si diletta spesso con animali di taglia relativamente grande, o piuttosto piccoli ed anche piuttosto difficili da individuare. È un vero fenomeno del campo da caccia.

VALUTA ANCHE TU!

Tendenza ad abbaiare o ad ululare

«Guardingo nelle situazioni anomale ma relativamente tranquillo»

Sapendo rilevare il movimento di altri animali piuttosto piccoli può diventare un problema piuttosto importante in un contesto condominiale. Ha una tendenza ad abbaiare nella media. Solitamente non si lascia andare a particolari interpretazioni della sua innata inclinazione alla caccia. È solito dare sfogo alle sue doti nell’identificazione di animali o sconosciuti che si trovano ad interagire nei pressi di casa. Questa inclinazione è legata, tuttavia, al suo addestramento in questo senso, che consente di limitarne il temperamento.

VALUTA ANCHE TU!

Razze simili per capacità di apprendimento

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Bassotto, Bovaro del bernese, Shiba Inu, Lagotto Romagnolo, Golden Retriever

Bisogno di esercizio

Torna all'indice
3.25

Livello di energia

«Dinamico se stimolato. Grande prestanza ed atletismo»

Animale dalla muscolatura importante che viene solitamente sviluppata con l’intenzione di sopportare giornate piuttosto lunghe ed estenuanti nella pratica della caccia. È un cane dall'energia inesauribile che deve essere cresciuto con l’intensità di un allenamento quotidiano in spazi aperti. Solitamente è qui che sfoga la sua grande energia e che può mettere alla prova il suo atletismo. Un padrone ideale per questo animale non lo sottrae allo sforzo fisico quotidiano, sapendo che il bracco italiano è in grado di rispondere con grandi prestazioni sportive da campione.

VALUTA ANCHE TU!

Vigorosità

«Sa distinguere i momento quando può permettersi maggior vigore»

Moderatamente tranquillo in questo senso. Un cane di questa stazza ha la tendenza ad imporre la sua forza fisica nell’interazione, ma è anche pienamente consapevole di come questa deve essere profusa a seconda dei contesti. Quello che può sembrare un difetto, e che può preoccupare più di qualche genitore con bambini piccoli o con altri animali di taglia più piccola, non si palesa mai in un bracco italiano adeguatamente addestrato. Grande forza ma impegno totale nel dosarla sotto gli occhi di un padrone sapiente.

VALUTA ANCHE TU!

Bisogno di esercizio

«Quotidiano per sfruttare le sue riserve di energia quasi inesauribili»

Fosse per una scelta personale, il bracco passerebbe intere giornate in cortile a correre e ad inseguire. La sua energia non deve mai essere “immagazzinata” per non alterare in maniera squilibrata i livelli di stress dell’animale. Non bisogna lasciarsi intimorire dalla fatica che il bracco italiano può sentire. Questo animale ha bisogno di esercizio costante e di movimento quotidiano, anche di natura vigorosa, per mantenere sveltezza e reattività, anche quella mentale.

VALUTA ANCHE TU!

Tendenza al gioco

«Ottimo stimolo all'interazione giocosa e risposta intelligente e pronta»

Sente molto la stimolazione del proprio padrone o delle persone e degli altri animali che interagiscono con lui. È in grado di assecondare la tranquillità casalinga o di mostrare interesse anche per attività che non coinvolgono obbligatoriamente un ampio spazio all’aperto. In generale è stimolato dalle attività che il padrone mette in pratica per interagire con lui. Questa particolarità lo rendono perfetto come cane da compagnia, in grado di mostrare una buona tendenza verso il gioco, ma anche di adeguarsi ad un quieto relax.

VALUTA ANCHE TU!

Razze simili per bisogno di esercizio

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Bassotto, Boxer, Jack Russell Terrier, Levriero, Maltese

Club Bracco Italiano e altri links alle fonti


Sei un allevatore di Bracco Italiano? Aiutaci a migliorare le schede delle razze. Inviaci le tue segnalazioni da qui e vedrai comparire il link al tuo allevamento sulla firma del tuo intervento.

Potrebbero interessarti anche:

Dì la tua sulla razza Bracco Italiano: