La razza Cavalier King Charles spaniel

Detto anche: King Charles spaniel

Descrizione generale

Il Cavalier King è un animale abituato a vivere in casa e poco incline alla solitudine. Non richiede particolari strategie in addestramento e si adatta abbastanza bene a climi freddi, mentre può risentire fisicamente di climi particolarmente caldi. Ha una salute di ferro e non ha particolari necessità, per quanti riguarda la pulizia. È intelligente e mostra grande energia nell'interazione. Animale poco vigoroso ha bisogno di esercizio quotidiano per non agevolare l'aumento di peso. Adora il gioco e non presenta costi particolarmente elevati per il mantenimento.

Cavalier King in sintesi

Aspetto e attributi

Caratteristiche fisiche ammesse dallo standard:

  • colori: rosso, bianco, nero, marroncino, foca
  • peli: serico, lungo
  • mantelli: tricolore

Relativamente alle dimensioni del Cavalier King ci troviamo di fronte ad un animale relativamente piccolo con caratteristiche che si particolarizzano in zone come il cranio, che è piuttosto arrotondato e fornito di un naso schiacciato che non mostra prominenza e che aumenta il contrasto con la larghezza del viso. Il corpo è fornito di un busto piuttosto forte che resta regolare con le dimensioni dei reni. Presenta una cerchiatura piuttosto arrotondata che ben si bilancia con dimensioni piuttosto corte dello stesso. La coda è piuttosto alta ma mai sopra il dorso.

Cerchi un Cavalier King?

COSTI E MANTENIMENTO

Per quanto riguarda il costo del mantenimento nel caso del Cavalier King siamo di fronte ad un animale con numeri perfettamente nella media. Non ha grandi necessità per quanto riguarda la propria salute personale, anche se i controlli periodici devono comunque essergli garantiti, così come non è un animale che consuma quantità di cibo troppo elevate, anzi, un paio di coppe divise in due pasti al giorno sono più che sufficienti, a volte anche esagerate. I costi si concentrano, ma sempre in una media ideale, sulle necessità estetiche del Cavalier King, anche se, in questo senso, il mantello, resistente e da non toelettare assolutamente, rientra nelle spese periodiche di pulizia. Giudizio: Costi e mantenimento nella media

Il prezzo medio di un Cavalier King offerto in vendita da Maggio 2016 su AnnunciAnimali.it è di:

  • Euro 731,90 riferito a 42 allevatori
  • Euro 602,96 riferito a 27 negozi
  • Euro 740,68 riferito a 44 privati

Sommario caratteristiche:

Vai alle sezioni:

Adattabilità

Torna all'indice
3.5

Adattabilità alla vita in appartamento

Il Cavalier King è un animale che vive nel suo ambiente naturale in casa. L’appartamento, con le zone più frequentate di questo, soprattutto quando si tratta di passare tempo con la propria famiglia, sono le situazioni più condivise e desiderabili da parte di questo cane. Siamo di fronte ad un perfetto padrone di casa che riesce a muoversi con grande disinvoltura all’interno di questa senza mai risultare “maleducato” nei comportamenti e sapendo quello che deve essere il limite da non varcare quando, magari, si trova in solitudine all’interno di questo. Un evento che deve essere comunque raro.

Massima adattabilità alla vita in appartamento

Tolleranza a stare da solo

Siamo di fronte ad un animale che è poco abituato a vivere lunghi momenti di solitudine. Il Cavalier King necessita di essere costantemente al centro dell’attenzione. Deve essere continuamente “controllabile” e deve poter seguire con costanza i movimenti del padrone e dei membri della propria famiglia. Non sarà una sorpresa, quindi, la possibilità che questo animale scelga di accompagnarvi anche in bagno. Tempi di solitudine molto limitati e solo quando risultano indispensabili, per questioni di lavoro o urgenze particolari.

Poca tolleranza a stare da solo

Adatto come primo cane

Scegliere il King Cavalier come primo cane potrebbe risultare una scelta piuttosto felice per vari e validi motivi. Innanzitutto è indispensabile notare come la bellezza di questo animale e la sua mite espressione possano risultare quasi “terapeutiche” per persone che si trovano a vivere in condizioni di solitudine relativa. È poi utile notare come non vi siano particolari condizioni di difficoltà nel crescere un animale che tende ad adeguarsi a certi ritmi di vita senza risultare impossibile da addestrare per un padrone inesperto.

Abbastanza adatto come primo cane

Temperamento emotivo

Temperamento emotivo particolare per il King Cavalier, che risulta essere il classico cane che va addestrato con equilibrio, tenendo conto di quelle che possono essere i problemi che possono nascere da un addestramento troppo morbido o esageratamente duro. Si tratta comunque di un animale in grado di reggere condizioni ambientali anche di elevata confusione senza subire particolari contraccolpi emotivi in questo senso. Ovviamente il padrone attento dovrà misurare le modalità ed il tono degli interventi nel rimproverare o premiare il Cavalier King.

Molto tollerante a livello emotivo

Tolleranza alle temperature fredde

Relativamente alla tolleranza alle temperature fredde da parte del Cavalier King siamo perfettamente nella media, riguardo, ovviamente, ad un animale di questa taglia. Il Cavalier King è dotato di un mantello che può fornire adeguato supporto ad un fisico piuttosto “gracile” se messo a contatto con temperature esageratamente basse. In questo caso bisogna premurarsi di dotare l’animale di copertura adeguata e, soprattutto, di non imporgli uscite particolari in momenti dell’anno in cui può essere proibitivo e controproducente per la sua salute.

Tolleranza alle temperature fredde nella media

Tolleranza alle temperature calde

Esistono determinate condizioni, relativamente al Cavalier King, che è consigliabile evitare per mantenere la salute dell’animale in ottimo equilibrio. Le temperature eccessivamente calde non sono molto tollerate da questo animale. La struttura del muso, soprattutto delle vie respiratorie, può rappresentare un problema per quanto riguarda il raffreddamento dell’aria in ambienti torridi. Questo può portare a sviluppare problemi a livello dei polmoni e del cuore. Bisogna, quindi, portare attenzione a questo aspetto ed evitare di creargli problemi in questo senso.

Poca tolleranza alle temperature calde

Razze simili per adattabilità

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Spinone italiano, Shih Tzu, Volpino Pomerania, schnauzer medio, Pinscher

Amichevolezza e socialità

Torna all'indice
5

Affettuosità verso la famiglia

L’affettuosità verso la famiglia è una delle caratteristiche più apprezzate nel Cavalier King. Essendo cresciuto nella condivisione di ambienti casalinghi, risulta facile comprendere come questo funga da prerogativa giusta per la condivisione di questi insieme ai membri della propria famiglia. Una constante della quotidianità di questo animale che preferirebbe non staccarsi mai dalla famiglia e da tutti i membri che la compongono. La dimostrazione più vivida di questo rapporto e il caratteristico scodinzolio che il Cavalier King sviluppa quando si ritrova con il proprio padrone.

Massima affettuosità verso la famiglia

Amichevole con i bambini

È sempre speciale il rapporto che viene a crearsi tra cani e bambini quando questi hanno la possibilità di poter crescere insieme. Con il Cavalier King questo tipo di rapporto di rafforza giorno dopo giorno ed è favorito dalla grande attitudine dell’animale ad intrattenere interazione con i più piccoli, che ne apprezzano i molteplici aspetti legati a dolcezza e capacità di interagire divertendo e divertendosi. I bambini sono particolarmente innamorati dell’espressione che caratterizza il Cavalier King, che si incornicia nello sguardo che non può che ispirare tenerezza.

Molto amichevole con i bambini

Rapporto con gli sconosciuti

La medaglia che presenta i due rovesci. Quella della tolleranza verso gli sconosciuti da parte del Cavalier King è un vantaggio che può risultare decisivo soprattutto quando a controllare questo cane è un padrone piuttosto inesperto in occasioni pubbliche. A questo vantaggio, tuttavia, può essere appaiato lo svantaggio di non essere di fronte ad un cane propriamente “da guardia”, in quanto non è in grado di distinguere efficacemente le intenzioni di questi quando, ad esempio, si trovano ad interagire nelle vicinanze di casa, al fine da permettere di richiamare l’attenzione del padrone.

Massima tolleranza verso gli sconosciuti

Socialità con altri cani

Per ogni cane, in questo senso, vale il fattore socializzazione. Anche per quanto riguarda il caso del Cavalier King, il padrone di questo animale deve essere in grado di permettergli una precoce socializzazione nei confronti di altri cani. Questa condizione, se non assecondata, non porta a comportamenti aggressivi o troppo remissivi nei confronti di altri cani, ma potrebbe rappresentare un problema, ad esempio, in occasione di uscite pubbliche in luoghi frequentati da altri cani e anche da altre persone.

Massima socialità con altri cani

Razze simili per amichevolezza e socialità

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Carlino, beagle, Basset Hound, Alano, Golden Retriever

Cure e salute

Torna all'indice
2.4

Cura e perdita del pelo

Nonostante le condizioni del mantello del Cavalier King che risulta essere caratterizzato da un pelo relativamente lungo, è nota la grande resistenza dello stesso. Questa caratteristica può essere considerata di fondamentale importanza in quanto questo cane adora passare parecchie ore della giornata in casa a contatto anche con ambienti sensibili o superfici che possono facilmente attirare il pelo. Altro grande vantaggio è la difficoltà con la quale questo animale lascia pelo sugli indumenti, altro motivo per favorire la vicinanza senza problemi in ogni momento della giornata.

Poca perdita di pelo

Salivazione e contenimento della bava

La conformazione del muso del Cavalier King lascia spazio a qualche difficoltà relativamente al contenimento della bava. Questo fenomeno, oltre a verificarsi in momenti classici durante l’arco della giornata, quando cioè l’animale è particolarmente eccitato, oppure quando si avvicina il momento dei pasti, può arrivare a verificarsi anche quando ci si trova in climi di calura relativa. È indispensabile che un padrone attento presti attenzione a questi particolari momenti per fornire la possibilità di rifocillarsi e non accentuare ulteriormente il fenomeno.

Contenimento della bava difficoltoso in determinati momenti

Facilità di pulizia

Particolari raccomandazioni relativamente alla necessità di pulizia del Cavalier King non ce ne sono. Questo è un cane che passa gran parte della giornata dentro casa e senza particolari attività che ne possano compromettere la pulizia. Questa condizione è un grande vantaggio per il padrone di un Cavalier King. È certo che le necessità quotidiane relativamente alle uscite, oppure ai pasti, devono poi essere seguite da un accurato controllo nelle zone delle zampe, della cosa e della bocca. Questa, tuttavia, è una premura che in ogni caso non deve essere risparmiata, indipendentemente dalla razza di cane che si possiede.

Facilità di pulizia nella media

Salute e malattie

Il Cavalier King, a dispetto delle sue skills fisiche, possiede una salute di ferro. È un cane che è in grado di mantenere una condizione generale di ottima salute lungo tutto l’arco vitale e che può sviluppare patologie che nei cani sono piuttosto classiche. Tra queste è utile segnalare problemi relativi all’apparato muscolo scheletrico e alle articolazioni. Problemi come la displasia o lo sviluppo di lussazione alla rotula sono piuttosto comuni anche in altre razze. Questi problemi richiedono un controllo periodico da un veterinario di fiducia.

Buona salute lungo tutto l'arco vitale

Tendenza ad ingrassare

Quella della tendenza ad ingrassare può rappresentare un problema per il Cavalier King. Nonostante le dimensioni piuttosto moderate è in grado di accumulare una discreta quantità di grasso in eccesso dovuto ad una vita troppo sedentaria. Una condizione che questo cane può trovarsi ad agevolare volontariamente in quanto è piuttosto famigerato per la sua inclinazione a stare in casa e a condividere una quotidianità fatta di rilassatezza e tranquillità. Per evitare qualsiasi problema in questo senso il padrone dovrà essere in grado di far sviluppare un’attività quotidiana regolare per il Cavalier King. Che risulta comunque agile quando messo alla prova.

Tendenza ad ingrassare nella media

Razze simili per cure e salute

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Chihuahua, Samoiedo, Terranova, Rottweiler, pechinese

Capacità di apprendimento

Torna all'indice
3.4

Vuoi addestrare il tuo cane? trova un buon addestratore di cani nella tua zona!

Intelligenza e addestramento

Difficoltà particolari, relativamente all’addestramento del Cavalier King, non ce ne sono. Si tratta di un cane che è in grado di sviluppare un’intensa attività quotidiana quando stimolato e che dimostra di saper leggere a molti livelli questo tipo di attività. A questo livello è utile sottolineare come questo animale possa arrivare a leggere attività complesse come la caccia, oppure la tendenza a riportare al proprio padrone ricompense durante questo tipo di attività. È un’attitudine particolare che questo cane è in grado di sviluppare grazie all’elevata intelligenza in addestramento.

Massima intelligenza in addestamento

Fedeltà e fughe

Un occhio di riguardo alle attività del Cavalier King va sempre prestato. Questo cane non è solito andare a sviluppare problemi in questo senso, ma tali caratteristiche, se non controllate efficacemente dal proprio padrone, possono rappresentare un problema per molti cani. La tendenza a scappare del Cavalier King è piuttosto nella media, anche se l’animale mostra una certa attrazione e curiosità verso oggetti in movimento ed animali di piccola taglia. Sarà, ovviamente, cura del padrone un controllo preciso in questo senso semplicemente attraverso l’utilizzo di un guinzaglio.

Fedeltà e fughe nella media

Tendenza a mordere

Per quanto riguarda la tendenza a mordere sviluppata nel Cavalier King siamo perfettamente nella media. In ogni cane questa particolare tendenza è più relativa a peculiarità che vengono poi smussate, o adeguate, durante l’addestramento. A favorire una facilitazione in questo senso, è la capacità dell’animale di leggere agevolmente le situazioni, imparando a comprendere quale livello di interazione sviluppare con il proprio padrone e con altri membri della famiglia. Nel gioco non è mai sopra le righe e sa sviluppare l’intensità giusta nel morso.

Autocontrollo e morso nella media

Tendenza a cacciare una preda

Più che una tendenza, quella del Cavalier King nel cacciare una preda, è un tipo di comportamento che può risultare acquisito. Non è propriamente un cane da caccia, ma l’interazione con animali più piccoli risulta stimolante per lui e questo può portarlo a sviluppare più di qualche intenzione relativamente alla possibilità di darsi all’inseguimento o alla caccia nei confronti di prede di dimensione relativamente piccola. Fughe in questo senso possono essere agevolate. Sarà, quindi, capacità del padrone di intervenire per limitarne lo sviluppo.

Tendenza nel cacciare una preda nella media

Tendenza ad abbaiare o ad ululare

Per ogni cane ci sono situazioni che meglio si coniugano per sviluppare la tendenza ad abbaiare o ad ululare. Il Cavalier King non fa eccezione e condivide questo tipo di reazione quando si trova in determinati contesti. all’interno della propria casa questo animale non è solito sviluppare questo tipo di reazione, ed in alcuni casi questo può rappresentare un problema. Il padrone di un Cavalier King deve comunque imparare a capire che non è propriamente un animale da guardia. L’interazione, e la condivisione di spazi pubblici con altri cani possono portare a reazioni in questo senso.

Tendenza nell'abbaiare o ululare nella media

Razze simili per capacità di apprendimento

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

Carlino, Bulldog, Dobermann, Jack Russell Terrier, Levriero

Bisogno di esercizio

Torna all'indice
3.75

Livello di energia

Cane piuttosto energico il Cavalier King. Sa sviluppare un discreto quantitativo di energia soprattutto quando si tratta di condividere la quotidiana interazione con il proprio padrone e con i membri della famiglia. Non ha una durata eccessiva, ma questo fattore può dipendere anche dalla frequenza e dalla tipologia dell’interazione. Un vantaggio anche per quanto riguarda la condivisione degli spazi pubblici, nei quali questo cane è in grado di mostrare grande responsabilità anche senza guinzaglio. Resta comunque fondamentale la necessità di poter sfogare i livelli di stress accumulati durante il giorno per il Cavalier King.

Livello di energia nella media

Vigorosità

Così come da evidenze fisiche siamo di fronte ad un animale relativamente povero per quel che riguarda la vigorosità. Questa caratteristica è promossa da parte degli allevatori che si trovano di fronte ad un cane che si ambienta ottimamente nei locali della casa e che deve essere in grado di sviluppare un adeguato portamento in pubblico. Con il Cavalier King, in tutte e due le situazioni sottolineate, potrete dormire sonni relativamente tranquilli. È comunque importante tenere sempre un occhio su di lui in alcuni momenti per evitare infortuni ai quali può andare incontro.

Relativamente mite e poco vigoroso

Bisogno di esercizio

La necessità di esercizio quotidiano per il Cavalier King è interamente legata alla possibilità che questa razza di cane possa sviluppare peso in eccesso per via di una vita troppo sedentaria. Oltre alle normali uscite quotidiane, che devono tenere di conto la necessità di esercizio, questo animale deve poter interagire con il proprio padrone e i membri della sua famiglia negli ambienti casalinghi. Si tratta di necessità legate anche al mantenimento di una capacità intellettiva di ottimo livello lungo tutto l’arco vitale. Non è un cane che deve essere assecondato quando troppo svogliato.

Bisogno di esercizio nella media

Tendenza al gioco

Così come tutti i cani di queste dimensioni, e con queste particolari “espressioni” facciali, la tendenza al gioco vive dello stimolo doppio, che è quello fornito dall’animale stesso, insieme a quello che nasce dall’interazione con gli altri, specialmente con quella condivisa con i più piccoli. Il Cavalier King è in grado di leggere numerose situazioni interattive ed adeguarsi a queste per quello che sono, un gioco, appunto. Un vantaggio che fa di questa razza una delle più richieste per le persone con l’inclinazione a favorire un’interazione mai doma durante la quotidianità. Non bisogna chiedergli troppo relativamente alle prestazioni, ovviamente.

Massima tendenza al gioco

Razze simili per bisogno di esercizio

Di seguito le razze che hanno ottenuto un simile punteggio per le caratteristiche di questa sezione:

barboncino, Siberian Husky, Volpino italiano, West Highland White Terrier, Australian Shepherd

Club Cavalier King Charles spaniel e altri links alle fonti


Sei un allevatore di Cavalier King Charles spaniel? Aiutaci a migliorare le schede delle razze. Inviaci le tue segnalazioni da qui e vedrai comparire il link al tuo allevamento sulla firma del tuo intervento.

Potrebbero interessarti anche:

Dì la tua sulla razza Cavalier King Charles spaniel: