La preparazione dell'ambiente per il parto

Pubblicato il 28/11/2020 da Manuela Veterinaria

«Cercate di allestire una sala parto che sia confortevole per il cane, ricordandovi però che sarà la cagna ad avere in merito l'ultima parola. O abbaio.»

Categorie: Veterinari, cani, Carattere e socialità, Cure e salute

Veterinari,cani,Carattere e socialità,Cure e salute: La preparazione dell'ambiente per il parto

E' una delle domande più gettonate soprattutto dai neofiti: come preparare l'ambiente per il parto? Se gli allevatori professionisti ormai hanno anni e anni di esperienza alle spalle, per un neo-allevatore o neo-proprietario inesperto, può essere uno scoglio duro da superare l'allestimento della sala parto. Ecco dunque qualche consiglio, ricordandovi sempre che la sala parto deve soddisfare le esigenze della cagna, non le nostre.

Sommario:

Come deve essere l'ambiente per il parto?

Shiba Inu

In generale l'ambiente dove la cagna partorirà deve essere un posto sicuro, confortevole e tranquillo

Se lasciata libera di scegliere, la cagna prediligerà posti appartati, nascosti alla vista e che abbiano odori e suoni famigliari e confortevoli per lei. Se la sala parto non viene allestita per tempo e la cagna non viene abituata ad essa, è possibile che la fattrice scelga di andare a partorire sotto o sopra il letto di casa, in un determinato armadio, sotto al tavolo, nella stanza degli ospiti che non viene mai usata, in quella capanna degli attrezzi un po' discosta che c'è in giardino, nell'angolo più remoto del garage...

Sarebbe importante che l'ambiente del parto fosse anche un luogo pulito e asciutto, cosa fattibile se riusciamo a indirizzare noi la cagna verso un determinato posto.

Dove allestire la sala parto?

Se si decide di adibire una stanza della casa o dell'allevamento a sala parto, è bene non solo allestirla per tempo, ma anche abituare la cagna gradualmente a quel posto. L'errore, infatti, è quello di creare la perfetta sala parto e metterci la cagna all'ultimo minuto, stupendosi poi che faccia di tutto per andarsene via di lì. Il luogo dove la cagna partorirà le deve essere famigliare, deve avere i giusti odori e questo è una cosa che richiede una preparazione per tempo, non cinque minuti prima del parto.

Nel caso abbiate una stanza a disposizione, è bene posizionare per tempo la cuccia, meglio se con i bordi rialzati in modo che i cuccioli non possano accidentalmente cadere giù. Deve essere un po' più grande del solito (la madre ci dovrà stare comodamente sdraiata insieme a tutti i cuccioli) e dovrete metterle un fondo morbido e facilmente estraibile in quanto dovrà essere cambiato e pulito spesso. A questo proposito, lasciate appositamente in giro stracci e asciugamani: molte cagne preferiscono prepararsi da sole il giaciglio e rubano stracci e asciugamani per farsi il nido.

La stanza dovrà essere calda, coibentata e a prova di vento (questo non tanto per le stanze di casa, quanto per sale parto allestite in capanne o costruzioni similari in giardino). Mettete nella stanza a disposizione anche la ciotola dell'acqua e una ciotola del cibo, in modo da garantire un ambiente più che confortevole alla cagna.

E se non si ha una stanza a disposizione? Dovrete rassegnarvi al fatto che la cagna sceglierà un punto della casa e partorirà lì. Se non volete che la cagna scelga il letto o l'armadio, evitate l'accesso a quelle stanze sin da inizio gravidanza in modo che valuti altre posizioni.

Inoltre il posto prescelto non deve essere accessibile ad altri cani o animali.

Come accessoriare la sala parto?

Come dicevamo prima, la sala parto deve avere una cuccia pronta, ciotole per il cibo e l'acqua, stracci e asciugamani che la cagna possa usare all'occorrenza (questo vale solamente per le cagne che non hanno la malsana abitudine di mangiare gli stracci, in questo caso evitate per non andare incontro a un blocco intestinale) e, se possibile, munitevi anche di una lampada riscaldante da applicare nella zona della cuccia dove staranno i piccoli (non troppo vicina, ci raccomandiamo, non dovete cuocere i piccoli e la madre).

Fate in modo di avere a portata di mano nella sala parto tutti gli strumenti di cui potreste avere bisogno durante o dopo il parto: prodotti per la pulizia della cagna e della stanza, termometro per misurare la temperatura rettale e valutare quando ci si avvicini al momento del parto, forbici per tagliare eventualmente il cordone ombelicale, fili per chiudere il cordone ombelicale, acqua e cibo.

Dalmata

Cerchi un cucciolo di cane?

  • Trovalo fra i cuccioli di cane pubblicati da allevamenti selezionati
  • Consulta l'elenco di allevamenti selezionati di cani e prenota un cucciolo
  • Scopri tutte le caratteristiche del cane

Sei un Veterinario?

Vuoi approfondire le caratteristiche dei cani?

Commenta questo articolo:

Ti potrebbe interessare: